Contenuto riservato agli abbonati

Il papà di Giulia, morta rientrando a casa. «Ero preoccupato per il ritardo, sono uscito e ho visto l’incidente»

Giulia Segato, morta a 29 anni mentre tornava a casa, e il papà Francesco

Il racconto drammatico del padre della giovane appassionata di Harley. «Raccomandavo sempre a mia figlia che non andasse veloce»

FIESSO. «Mi ero allarmato, non capivo perché Giulia non fosse ancora tornata a casa. Verso l’una sono uscito e ho visto la scena terribile su via Barbariga. C’era l’auto di mia figlia capottata. Non volevo credere che fosse lei, che quella fosse proprio la sua auto. Un carabiniere mi ha chiesto se fossi io il papà della ragazza coinvolta nell’incidente e dopo che ho risposto di sì, mi ha abbracciato.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Vinitaly, il vino al supermercato cresce. Romano (Iri): "Ma attenzione a non alzare troppo i prezzi"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi