«Topi lungo il Naviglio per colpa degli ecofurbi»

FIESSO

Continue segnalazioni di topi sulle rive del Naviglio del Brenta a Fiesso d’Artico. Il sindaco Andrea Martellato lancia una accusa: è colpa dei troppi sversamenti abusivi da parte degli incivili. «In queste ultime settimane», spiega Martellato, «abbiamo avuto diverse segnalazioni della presenza di ratti sulle sponde del Naviglio dall’area che va dalla casa cantoniera fino al municipio di Fiesso. Proprio per questo abbiamo ordinato delle derattizzazione con esche specifiche. I ratti, infatti, fanno le tane sulle rive e sono difficili a quel punto da eliminare».


Il Comune di Fiesso promette anche azioni di controllo contro chi butta di tutto lungo le rive. «Le condizioni del Naviglio», sottolinea Martellato, «sono già da migliorare fortemente. Non servono certamente le invasioni di topi per peggiorae il quadro». Interventi di derattizzazione comunque sono stati fatti anche in altre aree del territorio comunale sempre su segnalazione dei residenti. In questo modo l’amministrazione comunale tenta di eliminare il problema che, secondo il sindaco, ha anche un’origine legata ai cattivi comportamenti di qualcuno. —

A. Ab.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Quanti milioni ha perso Lush, l'azienda felice senza social

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi