Operai al lavoro fino all’alba per riparare la falla nel tubo

NOVENTA

Gli operai di Veritas hanno lavorato fino all’alba di ieri per riparare la falla che si è aperta martedì alle 21 in un grosso tubo dell’acquedotto a Noventa. La rottura è avvenuta in una condotta che rifornisce buona parte del territorio. Nei territori di Noventa, Ceggia, Cessalto e in parte di San Donà e Torre di Mosto si sono verificati forti abbassamenti della pressione idrica. Mentre i rubinetti dei piani alti sono rimati a secco.


La condotta interessata è un tubo risalente agli anni Sessanta di circa 450 millimetri di diametro.

Le squadre di Veritas sono entrate subito in azione. Ma c’è voluta un’ora per trovare la falla, localizzata vicino al canale Circogno, a circa un chilometro in uscita dall’impianto di potabilizzazione di Calnova. La ricerca è stata complessa per il buio pesto, trattandosi di una zona di aperta campagna. Ma pure perché il tubo si trova a tre metri di profondità e l’acqua che usciva finiva nel canale. Alle 22, identificata la falla, è iniziata la riparazione. La condotta è stata isolata e questo ha consentito di far risalire la pressione dell’acqua: poco prima delle 24 molte utenze hanno rivisto sgorgare l’acqua. La pressione è tornata normale solo alle 7 di ieri, dopo che gli operai hanno lavorato fino alle 5.30 per sostituire la condotta. Impegnati 4 operai e 2 elettricisti. —

G.MO.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Come si prepara la bagna cauda? Ecco il tutorial dal Bagna Cauda Day

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi