Casa in fiamme, paura per le abitazioni vicine

Incendio ieri pomeriggio a Villanova della Cartera: vigili del fuoco mobilitati in forze per evitare il propagarsi dell’incendio

SAN MICHELE

Giornata carica di tensione ieri, per colpa di un furioso incendio che ha divorato una casa colonica, scoppiato attorno alle 17 a ridosso di alcune abitazioni a Villanova della Cartera, vicino alla chiesa. Dopo tre ore di incessante lotta con le fiamme, i vigili del fuoco sono riusciti a circoscrivere il rogo, evitando che le fiamme intaccassero le abitazioni vicine.


Alle 20 di ieri l'incendio è stato quindi dichiarato sotto controllo. Sul posto anche la Polizia locale. L'allarme è stato dato dai residenti della piccola frazione. Nessuna persona è rimasta ferita.

I pompieri sono arrivati in forze da Lignano Sabbiadoro, Latisana, Portogruaro, San Vito al Tagliamento, Udine e Mestre con 4 autopompe, 3 autobotti, un’autoscala, un carro-aria e 24 operatori coordinati dal funzionario di guardia. Ai primi vigili del fuoco intervenuti sul luogo l'intensità delle fiamme ha ricordato il rogo del palazzo storico di Torino, vicino alla stazione di Porta Nuova, avvenuto poche settimane fa.

La violenza delle fiamme in pochi minuti ha divorato qualsiasi oggetto a terra e gran parte del tetto. La gente del posto ha seguito le operazioni di spegnimento con il fiato sospeso perchè, almeno all'inizio, l'esito del rogo pareva imprevedibile.

I pompieri hanno chiamato altre forze dell'ordine e in supporto sono intervenuti una decina di agenti della Polizia locale del distretto Venezia Est, coordinati dal comandante William Cremasco, presente sul posto. Mentre i pompieri erano impegnati in un intervento molto rischioso, agendo inizialmente dal perimetro per domare le fiamme, gli agenti municipali hanno evacuato le persone che al momento abitavano negli appartamenti ricavati nelle 4 unità abitative.

Una villetta era attaccata alla casa danneggiata. Alcuni appartamenti di altre unità erano invece vuoti: i proprietari sono turisti austriaci che hanno acquistato le abitazioni, per trascorrervi i periodi di ferie. Purtroppo è un periodo amaro per gli incendi nel Comune.

Ancora non è stato rintracciato il piromane che nelle scorse settimane ha dato volontariamente fuoco alla pineta del Faro, mettendo a rischio l'intero polmone verde bibionese, innescando un paio di focolai. E sulle cause dell'incendio di ieri a Villanova della Cartera ci si interroga. Spetterà agli investigatori dare una risposta. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Quanti milioni ha perso Lush, l'azienda felice senza social

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi