San Michele, una lista al fotofinish Maurutto l’alternativa a Carrer

SAN MICHELE - BIBIONE

Alla fine la seconda lista, presentata proprio allo scadere, è arrivata. Si conclude una vera odissea, appunto la presentazione delle liste a San Michele al Tagliamento-Bibione. Al voto anche una delle più importanti spiagge in Italia, ma la passione politica negli ultimi tempi è venuta a calare. Non siamo andati lontani dalla presentazione di una lista unica.


San Michele-Bibione ha 10.877 elettori, di cui 5321 uomini e 5556 donne, che come a Caorle sono la maggioranza.

San Michele è un territorio che presenta peculiarità diversissime rispetto agli altri Comuni. Il territorio è allungato per 50 chilometri lungo il corso del fiume: si va dal confine con il Friuli, in aperta campagna, al mare di Bibione e delle sue località.

Un detto popolare dice che i soldi girano a Bibione, ma che i voti per vincere si ottengono a San Michele.

I due candidati sindaci sono Gianni Carrer, 59 anni, architetto e imprenditore alberghiero; per la maggioranza e la civica Idea Comune; e Flavio Maurutto, 57 anni, direttore di Bibione Spiaggia. Curiosamente entrambi sono nati nel mese di novembre: Carrer il 23 e Maurutto il 19.

Nella lista di Gianni Carrer ci sono varie conferme, a cominciare da Pasqualino Codognotto, sindaco uscente. Ci sono gli assessori uscenti Elena De Bortoli, Cristina Cassan e Annalisa Arduini; e poi Mafalda Ziroldo, che due anni fa, in una crisi di maggioranza, aveva voltato le spalle a Codognotto. In una nota fa sapere di aderire al progetto Idea Comune, apprezzandone l'importanza su varie tematiche. Confermato il consigliere uscente Piermario Fantin. C'è qualche nome nuovo, come Giosuè Cuccurullo, portavoce della Riserva Naturale Foce del Tagliamento e convinto ambientalista. La Lega ha stretto un accordo con Gianni Carrer, ma non figura nella lista l'ex segretario mandamentale e candidato sindaco nel 2015, Luca Tollon. Manca l'assessore al bilancio uscente Sandro Scodeller. Carrer fu candidato sindaco della Lega nel 1994 proprio contro Flavio Maurutto, che vinse con una lista di centrosinistra e governò per 9 anni, fino al 2003, per due mandati. Dal 2003 al 2008 sindaco fu Sergio Bornancin. E proprio quest’ultimo appare come secondo della lista Insieme per il Futuro che candida Flavio Maurutto. Gli altri sono nomi antichi della politica, altri nuovi. Tra gli esperti ci sono i vecchi fedelissimi di Maurutto e Bornancin, che non hanno mai legato con Pasqualino Codognotto dal 2011 al 2021: ovvero Nicolino Biasin, Marco Cecchetto e Giampietro Bandolin. C'è Robertino Driusso, che nel 2015 ha lavorato per la maggioranza in consiglio comunale, salvo poi cambiare direzione poiché non più in sintonia con le scelte amministrative. E ora i nomi nuovi: Selena Colusso Vio, segretaria Pd; Elena Zuppichin, fino a poco tempo fa dipendente del Comune di San Michele, e Pier Luigi Grosseto, tenente colonnello dei carabinieri in congedo illimitato da poche settimane. Poi Valentina Daneluzzi, istruttrice di nuoto tra Veneto e Friuli. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi