Venezia 78, lo spettacolo può cominciare

Cerimonia alla presenza del capo dello Stato Mattarella, sullo schermo le madri di Almodóvar, a Benigni il Leone d’oro. La diretta dalle 19 di oggi primo settembre su RaiMovie

VENEZIA. In cinquecento, questa sera sul red carpet e poi nella Sala Grande del Palazzo del Cinema, per la serata inaugurale della 78esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ritorna al Lido dopo quattro anni di assenza, accolto dal presidente della Biennale Roberto Cicutto e dal direttore Alberto Barbera.

Isola in stato di allerta sul fronte sanitario e della sicurezza. Green pass obbligatorio, muro davanti al Palazzo del cinema, come l’anno scorso, per evitare assembramenti, forze dell’ordine su modello del G20, con tiratori scelti, squadre antiterrorismo, artificieri, cani antiesplosivo, elicotteri muniti di telecamere controllabili da remoto.

Sul palco, a presentare la cerimonia inaugurale, l’attrice Serena Rossi, in abito Armani, pronta «a lasciarsi sorprendere da Roberto Benigni» che nel corso della serata, con modi, gesti e parole che nessuno osa immaginare, riceverà il Leone d’oro alla carriera.

In sala, anche il ministro della Cultura Dario Franceschini, il cast del titolo inaugurale, “Madres paralelas” la cui epifania sarà un film a sé, con il regista Pedro Almodóvar, Penélope Cruz, Milena Smit, Rossy De Palma, e le giurie al completo con il presidente di Venezia 78, il regista coreano Premio Oscar Bong Joon-ho, quello di Orizzonti Jasmila Žbanić , e di Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis Uberto Pasolini.

Niente gala sulla spiaggia dell’Excelsior, cancellato anche quest’anno per ragioni sanitarie, ma qualche cena qua e là, come quella per la produzione del film di Almòdovar sulla Terrazza Biennale, per la quale è al lavoro da giorni lo chef Tino Vettorello o, dall’altra parte della laguna, da Ivo o all’Harry’s bar che ha i tavoli prenotati da qui a metà mese.

Se il red carpet sarà oscurato, la darsena dell’Excelsior è tutta un fermento. Ieri pomeriggio i primi sbarchi, anticipati da quello, in mattinata, della madrina Serena Rossi e seguiti, via via, per l’intero pomeriggio, da quello di Paolo Sorrentino e Toni Servillo, regista e protagonista di “E’ stata la mano di Dio”, domani in Concorso in Sala Grande.

Sbarcano una dopo l’altra, felici di esserci, Maggie Gyllenhaal, regista di “The Lost Daughter” (sempre domani in Concorso) con cappello e borsone sulla spalla, la giurata Sarah Gadon, Alba Rorwacher con la paglietta di tendenza insieme al compagno (e giurato) Saverio Costanzo.

La diretta della serata dalle 19 sarà visibile su RaiMovie. —

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Rugby, la meta che genera sospetti: il giocatore aspetta due minuti per schiacciare la palla

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi