Contenuto riservato agli abbonati

Lite mortale a Ca’ Savio. Arresti domiciliari per Gianni Tenderini

Gianni Tenderini

Decisione della Procura dopo la visione dei filmati del diverbio conclusosi con uno spintone che ha provocato la caduta del turista tedesco ubriaco che stava importunando una donna

CA’ SAVIO. Arresti domiciliari (un po’a sorpresa) per Gianni Tenderini, il 57enne mestrino residente a Cavallino-Treporti che domenica sera ha spinto violentemente a terra il turista tedesco Waldemar Parschakov, 72 anni, per allontanarlo da una sua amica, dopo una serata-karaoke che doveva essere di festa e invece si è risolta in tragedia. L’uomo, cadendo, aveva sbattuto violentemente la testa e mercoledì - dopo due giorni di ricovero - è morto.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Quanti milioni ha perso Lush, l'azienda felice senza social

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi