In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
Meolo. minoranza all’attacco

Allevamento per 84 mila polli «Il Comune ricorra al Tar»

G.MO.
1 minuto di lettura

MEOLO

Convocare un Consiglio comunale straordinario per stabilire il ricorso al Tar da parte del Comune contro l’autorizzazione rilasciata dalla Città metropolitana al nuovo allevamento intensivo di polli a Losson. È la richiesta formulata dalla lista di opposizione Scelgo Meolo, dopo le proteste divampate alla notizia che il Comune ha dovuto concedere il permesso a costruire per l’allevamento, destinato a ospitare 84 mila polli.

«Risulta necessario in questo frangente scindere l’attività svolta dagli uffici comunali dalle responsabilità amministrative di chi dovrebbe tutelare i cittadini», attacca il capogruppo Massimo Mazzon, «ci si chiede se la giunta comunale abbia eseguito tutte le verifiche di natura ambientale, sanitaria e di viabilità prima di rilasciare il permesso di costruire. È necessario uno scatto d’orgoglio da parte dell’intero Consiglio comunale per tutelare la salute dei cittadini e il futuro di Losson».

In attesa di sapere se ci sarà il ricorso comunale, al Tar è già pendente il ricorso del pastificio Cipriani. Ma sembra non sia stata chiesta la sospensiva e quindi l’iter dell’allevamento va avanti.

«Sottolineiamo ancora una volta la scarsità di informazioni date al Consiglio comunale e alla cittadinanza su un tema così delicato», aggiungono dall’altra lista di minoranza, Uniti per Meolo, «qualora il ricorso al Tar sfumi, serve vigilare perché la realizzazione delle opere e la successiva gestione dell’allevamento avvengano nel pieno rispetto della normativa».

«Auspichiamo», concludono, «che il Comune e le autorità competenti esercitino attivamente azioni di controllo. E auspichiamo che i cittadini non abbiano il timore di denunciare eventuali problemi sanitari». —

G.MO.

I commenti dei lettori