Contenuto riservato agli abbonati

Venezia, gestore di B&B non paga il Comune: il Covid non lo salva

La Corte dei conti ha condannato un esercente a risarcire 24 mila euro di danni: la pandemia non è una scusante

VENEZIAHa incassato dai clienti del suo bed&breakfast l’imposta di soggiorno, ma non l’ha girata - come invece avrebbe dovuto - alle casse del Comune. La Corte dei conti del Veneto ha così condannato il 52enne S.T. - già titolare del B&b Ca’ d’Oro, nei pressi della Strada Nuova - a risarcire quasi 24 mila euro a Ca’ Farsetti, riconoscendo i mancati versamenti fatti negli anni, tra il 2012 e il 2018, nonostante i solleciti ricevuti dall’Ufficio Tributi, sfociati in una denuncia penale e una segnalazione contabile.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Roma, il 'trasloco' di Mattarella: il presidente visita il nuovo appartamento

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi