Venezia 78, tutto il cinema sarà al Lido: Almodóvar e Benigni per cominciare

Roberto Benigni, Leone d'oro alla Carriera

Per la Mostra del Cinema che inizierà il primo settembre un programma serratissimo, una girandola di grandi titoli, premi Oscar, divi e chicche per cinefili

VENEZIA. Sarà una partenza fulminante, quella della Mostra del cinema 2021 mercoledì 1 settembre nella Sala Grande del Palazzo del cinema al Lido: serata d’apertura con Leone d’oro alla carriera a Roberto Benigni e, a seguire, il film in concorso “Madre paralelas” di Pedro Almodóvar con Penélope Cruz e Milena Smit.

E il primo giorno, giovedì 2, detta la linea su quello che sarà la 78esima Mostra perché il giorno dopo è già il momento del primo dei cinque film italiani in concorso, “È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino con Filippo Scotti e Toni Servillo. Lo stesso giorno, in concorso: “The Card Counter” di Paul Schrader con Oscar Isaac e Willem Dafoe e “The Power of the Dog” di Jane Campion, tratto dal romanzo omonimo di Thomas Savage, epopea di due ricchi fratelli del Montana con Benedict Cumberbatch, Kirsten Dunst e Jesse Plemons. Venerdì 3 entra in campo, ma fuori concorso, un blockbuster come “Dune” di Denis Villeneuve con Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson, Oscar Isaac e Josh Brolin. Ci saranno poi in concorso: “The Lost Daughter” di Maggie Gyllenhaal con Olivia Colman, Jessie Buckley, Dakota Johnson e “Spencer”, film pieno di glamour, di Pablo Larrain con Kristen Stewart nei panni di Lady Diana.

Se il ritmo sembra alto, è perché ancora non si è visto cosa accadrà nel weekend: sabato 4 c’è “Competencia Oficial” di Gastón Duprat e Mariano Cohn con Penélope Cruz, Antonio Banderas e Oscar Martínez. Nello stesso giorno consegna del premio Campari allo scenografo britannico Marcus Rowland e, a seguire, “Last Night in Soho” di Edgar Wright (fuori concorso). È poi la volta del secondo film italiano, “Il buco” di Michelangelo Frammartino dalla trama misteriosa. “Illusions perdues” di Xavier Giannoli, omaggio a Balzac, con Cécile de France, Vincent Lacoste, Xavier Dolan e Gérard Depardieu, sarà in concorso domenica 5. A seguire il film Usa “Mona Lisa and the Blood Moon” di Ana Lily Amirpour, mentre dal Messico arriva “Sundown” di Michel Franco con Tim Roth e Charlotte Gainsbourg.

Lunedì 6 passano in concorso “La caja” di Lorenzo Vigas e “L’événement” di Audrey Diwan mentre per l’Italia, fuori concorso, c’è “La scuola cattolica” di Stefano Mordini.

Martedì 7 partenopeo con “Qui rido io” di Mario Martone con Toni Servillo, dedicato alla figura di Scarpetta, in concorso come “Reflection” dell’ucraino Valentyn Vasyanovych.

Mercoledì 8 ancora Italia con “Freaks Out” di Gabriele Mainetti e consegna del Leone d’oro alla carriera a Jamie Lee Curtis con proiezione di “Halloween Kills di David Gordon Green”.

Giovedì 9 arriva il quinto e ultimo film italiano in concorso, ovvero “America Latina” dei talentosi registi gemelli Damiano e Fabio D’Innocenzo con Elio Germano. In concorso poi “Leave no Traces di Jan P. Matuszynski e fuori gara: “Les choses humaines” di Yvan Attal.

Venerdì 10 gli ultimi due film in concorso, “Un autre monde” di Stéphane Brizé con Vincent Lindon e “On the Job: the Missing 8” di Erik Matti. Premio Cartier Glory to the Filmaker aRidley Scott e, a seguire, il suo ultimo film “The Last Duel” con Matt Damon, Adam Driver, Jodie Comer e Ben Affleck.

Sabato 11 settembre cerimonia di premiazione e film di chiusura, “Il bambino nascosto” di Roberto Andó con Silvio Orlando.

Domani, con il nostro giornale, il programma completo della 78esima Mostra del Cinema.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Juve-Roma, il labiale di Orsato: ''Sui rigori non si dà vantaggio, se poi li sbagliano non è colpa mia''

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi