Contenuto riservato agli abbonati

I danni del maltempo nel Veneziano: raffiche di vento a 180 chilometri orari

Restano ancora decine gli interventi da fare dei vigili del fuoco tra Mestre e il Veneto orientale, che nel corso della notte ne hanno già messi in fila un centinaio. A San Donà distrutto il cantiere di corso Trentin

VENEZIA. Alberi spezzati, cantieri abbattuti, cavi del tram (linea T2) sospesa (attivato il servizio sostitutivo dei bus) per verifiche sulla linea elettrica aerea.

Nella mattinata di oggi, martedì 17 agosto, dopo le forti raffiche di vento che hanno superato i 180 chilometri orari e il nubifragio che si è abbattuto sul Veneziano, soprattutto ma non solo nell’area centrale (Mestre e Miranese), restano ancora decine gli interventi da fare dei vigili del fuoco tra Mestre e il Veneto orientale, che nel corso della notte ne hanno già messi in fila un centinaio per rimuovere alberi e grossi rami.

Gli

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

L'operazione della Dia, le immagini dal drone

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi