Contenuto riservato agli abbonati

Operaio al Petrolchimico muore di tumore a 56 anni, lutto a Oriago. Il pm dispone l’autopsia

Diego De Gobbi e il Petrolchimico di Marghera

Diego De Gobbi lavorava per Eni La moglie chiede chiarezza: «Ha sviluppato un male tipico di chi inala sostanze nocive». Sabato alle 10 l’ultimo saluto

ORIAGO. Muore a 56 anni a causa di un tumore ai polmoni e la Procura ordina l’autopsia: Diego De Gobbi lavorava infatti da decenni al Petrolchimico di Porto Marghera.

Risiedeva a Oriago con la famiglia in vicolo Interno, vicino alla zona di Borgo Matteotti. A raccontare cosa è successo è direttamente la moglie Nadia. «Mio marito era ammalato di adenocarcinoma, ossia un tumore polmonare, da qualche tempo. Non era un fumatore. Lavorava per Eni al Petrolchimico da decenni. Al Petrolchimico nei decenni scorsi la presenza di amianto negli ambienti di lavoro è stata accertata. Un tempo in cui le misure di sicurezza non venivano fatte rispettare, diversamente da ora».

La moglie sospetta tuttavia che ci sia un nesso fra la malattia e il lavoro. «Mio marito», spiega, «ha sviluppato un tumore polmonare tipico di chi inala sostanze nocive. Va detto che non fumava più da quasi 30 anni».

«Ha lottato e si è curato fino all’ultimo», racconta ancora la moglie, «Poi purtroppo la rottura del femore di fatto lo ha costretto a non curarsi più come avrebbe dovuto. La malattia è avanzata a grandi passi e purtroppo lo scorso 27 luglio ci ha lasciati. La Procura della Repubblica ha disposto l’autopsia. Come famiglia vogliamo sia fatta chiarezza».

Gli esiti dell’esame autoptico saranno disponibili solo tra qualche settimana. Chiariranno se vi sono le evidenze di una malattia professionale.

Diego De Gobbi era molto conosciuto ad Oriago per la sua grande simpatia e umanità. «Era un appassionato di escursioni in laguna», prosegue la moglie Nadia, riavvolgendo il nastro dei ricordi, «Quando poteva, girava con la sua barca. Aveva anche una cavana nella zona di Giare e Dogaletto». La notizia della morte di Diego De Gobbi ha fatto il giro del paese in poco tempo e tanti in questi giorni sono andati a far visita alla moglie e alle figlie colpite dal lutto. I funerali, dopo il via libera della magistratura, si terranno sabato alle 10 alla chiesa di San Pietro in Bosco. Oltre alla moglie Nadia, De Gobbi lascia le figlie Martina e Giulia. Dopo l’estremo saluto sarà cremato e successivamente tumulato nel cimitero di Oriago.  

Video del giorno

Schiavi di Booking? Federalberghi Veneto e il difficile rapporto con le agenzie online

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi