Plateatici ampliati gratis ok dell’amministrazione alla proroga a dicembre

CHIOGGIA

Ulteriore boccata d’ossigeno per ristoranti e bar che potranno utilizzare i plateatici ampliati e gratuiti fino a fine anno. Così come era stato caldeggiato dalle associazioni di categoria, l’amministrazione comunale ha deliberato la proroga del provvedimento che prevedeva la gratuità del canone per l’utilizzo di suolo pubblico, causa emergenza Covid, fino a dicembre. Nell’ultimo anno molti locali, anche alcuni che tradizionalmente non avevano il plateatico, si sono dotati di spazi esterni per poter riprendere a lavorare e per garantire maggiori distanziamenti tra i tavoli. L’amministrazione ha progressivamente concesso di poter ampliare gli spazi, anche allargandosi sui marciapiedi dove non esistono altre soluzioni, e ha annullato il canone.


«È importante continuare ad assicurare il distanziamento tra persone, per cui continuiamo a appellarci alla responsabilità di tutti», spiega l’assessore al Commercio Genny Cavazzana, «Al contempo è doveroso, fino alla fine dello stato di emergenza prorogato a dicembre e quindi oltre la conclusione del mandato di questa amministrazione, dare seguito alle esigenze delle attività che somministrano alimenti e bevande, così duramente colpite durante la pandemia, compensando almeno in parte la riduzione dei tavoli e delle sedie con l’utilizzo di spazi gratuiti all’aperto». Un secondo provvedimento, dopo l’annuncio in consiglio comunale del bando per ridurre le bollette della Tari alle utenze non domestiche che abbiano ridotto i fatturati del 30%, che tende la mano ai titolari di pubblici esercizi. «Lo avevamo già detto lo scorso aprile in occasione della procedente proroga», precisa l’assessore, «Ora lo ribadiamo: l’amministrazione è sensibile alle richieste degli esercenti, lo ha fatto in tutti i casi possibili e tornerà a farlo con il bando per scontare le bollette della tassa sui rifiuti». —

Elisabetta B. Anzoletti

Video del giorno

Le prove del Rigoletto alla Fenice, in scena dal 29 settembre

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi