I lavori anti allagamenti eseguiti dal Consorzio salvano due zone critiche

gli interventi

Lavori anti allagamenti, il Consorzio di bonifica Bacchiglione ha ultimato gli interventi principali sulla maglia idraulica territoriale di Campolongo Maggiore, mettendo in sicurezza le aree che nel tempo avevano registrato sofferenze idrauliche. «L’intervento», sottolinea il presidente del Consorzio Paolo Ferraresso, «ha comportato la risoluzione di due criticità presenti, quella nella frazione di Bosco di Sacco e quella nelle aree adiacenti a via Friuli». I lavori hanno previsto la sistemazione della rete minore attraverso il risezionamento e la pulizia delle fossature, l’idropulizia e la sostituzione di alcune condotte per una estensione complessiva di circa un chilometro e mezzo. Il progetto è stato il frutto di un accordo di programma tra la Regione, il Comune e il Consorzio di bonifica Bacchiglione che è stato incaricato ad eseguire i lavori. Il finanziamento totale dei lavori è stato di 98.300 euro, di cui 50.000 finanziati dalla Regione e 48.300 euro dal Comune di Campolongo.


«L’importanza di questo intervento per il territorio è stata dimostrata in occasione delle ultime precipitazioni. In queste aree non sono state riscontrate situazioni di criticità e la rete minore ha gestito bene il deflusso delle acque. Voglio sottolineare ancora una volta l’importanza di una rete funzionale e funzionante a tutti i livelli», sottolinea Ferraresso, «Siamo certi che tutti vogliamo lavorare per garantire la sicurezza idraulica del territorio, per questo deve essere chiaro a tutti verso quale direzione muoversi: pulizia, manutenzione e cura». —

A. Ab.

Video del giorno

Che c'è a Cheese? Il resoconto della terza giornata

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi