Esplosione nel cantiere della Ztl Paura tra i negozianti del centro

La deflagrazione mercoledì pomeriggio durante gli interventi sulla linea del gas I commercianti: «Abbiamo visto volare pietre e schegge vicino alle vetrine» 

SAN DONà

Esplosione al cantiere della Ztl, paura mercoledì pomeriggio intorno alle 16 circa, in pieno centro città. Dai primi accertamenti sembra che gli operai che stavano effettuando dei lavori alla linea del gas abbiano aumentato improvvisamente la pressione causando questa deflagrazione che è stata ridimensionata dai responsabili del cantiere ma non dai commercianti o passanti che invece hanno denunciato l’episodio. Ai commercianti di via Battisti è apparsa, infatti, come un’esplosione impressionante. «Abbiamo sentito improvvisamente il fragore», hanno spiegato, «e sono volate in aria pietre e schegge contro le vetrine, fortunatamente senza provocare danni. Ma, certo, abbiamo avuto paura perché non si era capito cosa fosse successo e abbiamo pensato al peggio. I passanti sono rimasti a loro volta sconvolti per il frastuono improvviso e qualche anziano è rimasto in piedi a stento».


Ieri mattina la polizia locale è stata informata dell’episodio controverso e ha fatto degli accertamenti nel cantiere per capire se vi fosse una qualche emergenza. Hanno potuto constatare che l’esplosione era stata limitata e aveva interessato appunto la linea del gas per la eccessiva pressione operata dai tecnici. La polemica non ha tardato a scoppiare tra i banchi dell’opposizione.

«Su questo episodio desideriamo sia fatta chiarezza a tutela delle attività lungo via Battisti affacciate sul cantiere», ha detto Massimiliano Rizzello (FdI), «per il resto questi lavori hanno stremato la città, iniziati il 18 novembre e non ancora terminati. Secondo i calcoli del capitolato d’appalto, i lavori dovevano terminare il 29 luglio, cioè ieri. Invece, abbiamo ancora tutta l’area all’angolo di via Battisti e corso Trentin, ultima in ordine di tempo a essere chiusa da un nuovo cantiere, che resterà così chissà fino a quando». Le attività commerciali di corso Trentin e via Battisti attendono un possibile ristoro dopo i disagi subiti. Buona parte dei lavori è finita, già si vede il lastricato centrale ed è stata aperta anche l’area verso il Duomo. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi