Domani a Passarella l’addio al 17enne morto domenica

SAN DONà

Saranno celebrati domani alle 15. 30 nnel campetto dell’oratorio parrocchiale di Passarella di Sopra i funerali di Christian Bottan, 17enne scomparso a causa di un arresto cardiocircolatorio domenica pomeriggio durante una partita di calcio con gli amici.


Il parroco don Giuseppe Danieli con la famiglia e le onoranze funebri inizialmente avevano pensato di non organizzare le esequie nel campo di calcio, sotto il sole, ma in chiesa e con le sedie disposte anche all’esterno nelle zone in ombra. Poi l’elevato numero di richieste pervenute per la partecipazione alla cerimonia ha indotto il sacerdote e la famiglia a trovare un’altra soluzione con l’ausilio di ombrelloni. Il rosario invece sarà recitato stasera alle 19 nella chiesa di Caposile, frazione di Musile in cui il 17enne viveva con la famiglia. Ieri è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Christian all’ospedale di San Donà. Un riscontro diagnostico, effettuato internamente al nosocomio dal patologo, non richiesto dal magistrato, per capire le cause del decesso che non sono ancora del tutto chiare ai familiari.

I genitori, mamma Paola Montagner e papà Roberto Bottan, hanno voluto che fosse eseguito l’esame per sapere con esattezza cosa ha scatenato l’arresto cardiaco al loro ragazzo. Il giovane soffriva di una patologia cardiaca, la miocardite bilaterale, ed era stato vaccinato pochi giorni prima. Gli amici che giocavano a calcio con lui in parrocchia e i compagni di scuola della Ragioneria Alberti di San Donà stanno organizzando l’ultimo saluto con fiori, palloncini e la maglietta della Juve con le firme di tutti. —

g.ca.

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi