Chiuso in casa da giorni per un grave malore Salvato da un amico

SAN DONà

65enne salvato dalla polizia locale e i vigili del fuoco: era chiuso da giorni in casa, colpito da malore, incapace di reagire o chiedere aiuto. Un amico, non avendolo visto da qualche giorno, ha dato l’allarme. È accaduto in un appartamento poco distante dal centro città. Vigli e pompieri sono entrati nell’appartamento e hanno trovato l’uomo in condizioni di estremo disagio, incapace di muoversi, malato e abbandonato a se stesso. Nell’abitazione c’era anche un nido di calabroni che ronzavano all’interno. Gli stessi agenti della polizia locale sono rimasti impressionati da quella scena di solitudine drammatica.


L’uomo è stato immediatamente ricoverato all’ospedale. È stato soccorso appena in tempo e curato. Ora sta meglio, ma se fosse rimasto ancora qualche giorno in quelle condizioni avrebbe rischiato addirittura la vita, senza mangiare e bere, assumere i farmaci prescritti per le sue patologie.

Ora sarà segnalato ai servizi sociali del Comune di San Donà perché riceva la giusta assistenza. Con la pandemia le situazioni di disagio sono aumentate e ancora oggi sono circa 300 le famiglie che si rivolgono all’emporio solidale per poter mangiare. —



Video del giorno

L'Aston Villa batte lo United e i suoi tifosi prendono in giro l'esultanza di Ronaldo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi