Pioggia e grandine Un albero sui cavi ferma le corse del tram

I vigili del fuoco hanno lavorato due ore per liberare i fili Danni alle piante nei giardini e alle carrozzerie delle auto 

Ancora grandine, vento forte e pioggia torrenziale sul Veneziano. Questa volta il maltempo ha fatto sentire i suoi effetti maggiori su Mestre dove la grandine, a tratti per fortuna mista a pioggia, è caduta per cinque minuti e il vento ha fatto cadere rami di albero. Alcuni di questi, in piazza Barche sono finiti sui fili del tram causando l’interruzione del servizio della linea T2.

Il temporale che nel pomeriggio di ieri si è formato sull’alto Vicentino, dopo aver scaricato grandine e pioggia sulla Pedemontana vicentina è sceso verso il veneziano con un ampio fronte che andava da Portogruaro alla terraferma veneziana, interessando il Veneto Orientale e parte del Miranese. Anche se con minor intensità del giorno prima, il vento ha causato non poche cadute di rami di alberi, finiti in mezzo alla strada o su giardini e parcheggi. Diverse le chiamate ai vigili del fuoco anche se non a livello di martedì pomeriggio quando alla fine i pompieri del comando provinciale di Venezia sono usciti per una cinquantina di interventi. Il danno maggiore lo ha subito il servizio tram. Infatti in Piazza Barche, alcuni rami di un albero piegato, che si sono staccati dalla pianta sono finiti sui fili della linea aerea di alimentazione del tram della Linea T2. In quel momento ne il convoglio ne altri veicoli stavano transitando sul punto del crollo. Automaticamente l’alimentazione si è interrotta e quindi i vari convogli che stavano circolando da Marghera a piazzale Cialdini si sono fermati. Il servizio è stato sospeso e in pochi minuti sostituito con il pullman come previsto dal piano di emergenza in caso di guasto.Alle 21 il servizio del tram sulla T2 non era ancora ripreso. Infatti i tecnici stavano ancora verificando i danni alla linea.


In considerazione anche del periodo di ferie e di scuole chiuse i disagi per gli utenti di Actv sono stati contenuti. Oltre al vento e alla pioggia, ieri pomeriggio è caduta anche parecchia grandine. In certi punti della città i chicchi arrivati a terra erano grossi come albicocche. Per fortuna è caduta in mezzo alla pioggia e questo be ha limitato l’effetto devastante. A parte i danni alle piante nei giardini ci sono stati anche danni, non troppo gravi, alle carrozzerie delle auto. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA



Video del giorno

Schiavi di Booking? Federalberghi Veneto e il difficile rapporto con le agenzie online

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi