L’addio della fidanzata all’amato Simone «Avevamo tanti progetti e ora sono qui da sola»

Le struggenti parole della compagna Anna affidate ieri ai social  Domani l’addio al giovane morto mentre lavorava a Vallevecchia 

il ricordo

È affidato ai social il ricordo della fidanzata Anna, del fidanzato Simone Pacchiega, morto nel tragico incidente sul lavoro di lunedì a Vallevecchia. Le parole della giovane trasudano dolore ma anche riconoscenza, amore e malinconia.


Di Simone tutti avvertono la mancanza, da due giorni: si è spenta una luce nell'intero portogruarese. Il sole spacca le pietre ma attorno è buio; l'estate calda di questo periodo sembra già finita. Fuori, specie a Brussa, nel cuore fa molto freddo. «Io non so da dove cominciare», esordisce Anna dal suo profilo Fb, «eri tu il mio uomo, la mia metà, la persona con cui volevo condividere le mie giornate. Discussioni e risate, questo eravamo: 5 anni e mezzo insieme, siamo cresciuti tenendoci per mano, tante cose fatte insieme ma non ne avevamo fatte ancora abbastanza. Avevamo tanti progetti, ci sembrava tutto così vicino, mancava solo qualche anno e piano piano saremmo stati qualcosa di ancora più grande».

Nelle intenzioni di entrambi era forte la vocazione, che appartiene alla gente semplice di queste parti, di creare una famiglia.

«Mi mancherà soprattutto la nostra complicità; ci bastava sapere che c'eravamo, non eravamo perfetti, ma secondo me eravamo la coppia più bella del mondo. Eri il mio tutto, il mio Simone e un pezzo di cuore è volato su con te». Il post si conclude con un rimpianto, inevitabile nel distacco.

«Ti amo così tanto, anche se non l'ho mai detto abbastanza». Simone, che avrebbe compiuto 28 anni a novembre, sarebbe stato tradito da un ostacolo durante il temporale mentre stava tagliando l'erba sull'argine destro del canale Baseleghe, finendo sotto al mezzo agricolo e morendo annegato come ha stabilito l'esame esterno eseguito dal medico legale Antonello Cirnelli.

In attesa dei funerali, che avranno luogo domani alle 16.30 nella chiesa in mezzo alla campagna di Brussa di Caorle, località in cui Simone viveva con la famiglia, oggi alle 20 verrà recitato il rosario in territorio di Portogruaro, nella chiesa di Lugugnana. Simone e Anna formavano una coppia bellissima. Ammirati dagli amici e dalle persone perbene, sarebbero andati a convivere da qui a pochi mesi. L'assurdo destino ha rovinato tutto, togliendo ad Anna il diritto di vivere il proprio amore a 360 gradi, e a Simone la vita. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Terremoto in Grecia, il momento della scossa a Creta: le persone fuggono dagli edifici

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi