Contenuto riservato agli abbonati

Presidente del Casinò di Venezia: spunta il nome del leghista Forcolin

La candidatura dell’esponente del Veneto orientale circola a Ca’ Farsetti, l’opposizione insorge: «Scambio politico»

Potrebbe essere un leghista molto vicino al governatore Luca Zaia il nuovo presidente della Casa da Gioco veneziana. Il nome di Gianluca Forcolin, già vicepresidente della Regione e originario di San Donà di Piave, comincia a circolare con insistenza a Ca’ Farsetti. «È presto, al momento nessuna decisione», dicono in Comune. Ma è quasi certo ormai che sarà proprio il navigato politico del Carroccio a prendere in mano la Casinò spa, ex gallina dalle uova d’oro adesso alle prese con la crisi come molte altre società pubbliche.

Forcolin dovrebbe subentrare all’avvocato mestrino Maurizio Salvalaio, che porta a termine di due mandati essendo stato nominato dal sindaco Brugnaro nel 2015. Con lui il Consiglio di amministrazione era composto da Simone Cason, altro avvocato presidente anche della società interna Dining &Meeting, e Adriana Baso, già candidata nelle liste fucsia del sindaco.

Polemiche all’orizzonte, per quello che le opposizioni già definiscono uno «scambio politico» tra Brugnaro e la Lega di Zaia. «Ha tutte le competenze necessarie», la replica. Forcolin è diplomato all’Istituto professionale per il commercio e svolge la funzione di “tributarista”. Una vita spesa in politica con la bandiera della Lega. Sindaco di Musile di Piave, poi deputato, vicepresidente della giunta Zaia dal 2015 al 2020. Alle ultime elezioni non si era ricandidato. Espulso dal partito per una vicenda di rendiconti e di spese. Ma sempre rimasto nella fiducia di Zaia.

Adesso per la guida della Casinò spa, una delle ammiraglie della flotta delle partecipate veneziane, il sindaco Brugnaro sembra pensare proprio a lui.A.V.

Video del giorno

Homeschooling, il racconto di Morena Franzin: "Tre figli che studiano a casa, nessun rimorso"

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi