Monopattini in sharing si esce dall’esperimento e si va alla gara europea

La giunta comunale ieri ha approvato il nuovo progetto di monopattini in sharing finalizzato a permettere l'autorizzazione delle licenze di gestione del servizio e si va ad una gara europea. Scelte dettate anche dagli interventi del Tar. «I numeri confermano che il progetto sperimentale avviato lo scorso anno su preciso impulso del sindaco Brugnaro ha dato buoni risultati ed è stato apprezzato da un numero sempre maggiore di utenti. Siamo partiti ad agosto 2020 con la registrazione al servizio di circa 5 mila utenti. In soli 10 mesi gli iscritti sono arrivati a più di 18 mila», dice l’assessore Boraso. Trend confermato nel post lockdown pandemico. Sommando tutti gli spostamenti compiuti da agosto 2020 a maggio 2021 sono stati percorsi 277mila chilometri consentendo un risparmio di 44,6 tonnellate di Co2. La delibera stabilisce che il numero di monopattini in contemporanea circolazione è di 550, consentendo nello sviluppo del servizio un numero massimo di 750 monopattini; fissa in una il numero massimo di licenze rilasciabili; fissa copertura assicurativa, modalità di sosta e eventuali limitazioni alla circolazione per tutelare le parti più sensibili del territorio comunale, quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento. In 10 mesi, spiega Boraso, sono stati solo 5 gli incidenti dichiarati. Interessanti i dati sull’utenza. L’età media va dai 30 ai 33 anni, per il 75% maschi. L’occupazione principale è il lavoro dipendente al 51%, studenti sono il 21% e libero professionisti/imprenditori sono il 18%. Il monopattino poi è stato impegnato principalmente negli spostamenti legati al tempo libero al 72% ma anche per quelli casa-lavoro al 23%. Fascia oraria di maggiore utilizzo quella dalle 16 alle 20.

Boraso chiarisce ulteriormente: «Superata la fase sperimentale, ora è il momento di guardare a una nuova gara con dimensione europea. Anche con questo progetto la Città dimostra di avere le carte in regola per chiedere di diventare Capitale mondiale della Sostenibilità». —


Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi