Contenuto riservato agli abbonati

Fuochi di Ferragosto: Chioggia conferma lo show pirotecnico

Nelle locandine compare la manifestazione del 14 agosto A Jesolo e Cavallino eventi annullati per le norme anti Covid.

CHIOGGIA. Torna lo spettacolo pirotecnico di Ferragosto. A sorpresa, dopo la linea prudenziale in materia sanitaria adottata con l’annullamento della Sagra del pesce, l’amministrazione comunale ha deciso di prevedere il tradizionale spettacolo di fuochi d’artificio per la notte del 14 agosto, a cavallo della mezzanotte. Manca ancora il comunicato ufficiale perché l’assessore al Turismo attende di conoscere tutti i dettagli autorizzativi, ma nelle locandine diffuse ovunque con il calendario egli eventi di agosto e settembre di “Chioggia che storia!” compare lo spettacolo.

Per i chioggiotti e per i molti turisti agostani, la notizia è di quelle attese con speranza, soprattutto dopo la doccia fredda dell’annullamento per il secondo anno consecutivo della Sagra del pesce e del Palio della Marciliana, i due eventi più importanti per il centro storico di Chioggia. Nel 2020, malgrado la pandemia avesse allentato la presa nel periodo estivo, si scelse di non proporre lo spettacolo pirotecnico per evitare gli assembramenti sul ponte di Isola dell’Unione e lungo la fondamenta della laguna del Lusenzo. Quest’anno, invece, Chioggia ha deciso di tornare a un minimo di normalità, accogliendo anche il desiderio di molte persone che da inizio estate auspicano una progressiva riapertura di tutto, eventi compresi.

Eppure molte altre località del litorale veneziano, da Jesolo a Cavallino Treporti, hanno deciso di evitare i fuochi, anche su consiglio delle autorità sanitarie, per il rischio di assembramenti pericolosi in un momento in cui la variante Delta si sta diffondendo velocemente. Ora rimane da capire se lo spettacolo pirotecnico e musicale sarà proposto come da tradizione sulla laguna sud del Lusenzo per essere visibile sulle due sponde di Chioggia e Sottomarina o se si adotteranno luoghi e modi diversi per essere certi che non si creino concentrazioni di persone in alcuni punti strategici.

L’unica certezza al momento è che lo spettacolo è previsto, come sempre, per la serata del 14 agosto, con inizio alle 23.45 sulla laguna del Lusenzo. L’assessore al Turismo Isabella Penzo fornirà i dettagli solo dopo gli incontri di rito in questura e la chiusura dell’iter autorizzativo. Elisabetta B. Anzoletti

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi