Due veneziani arrestati per il rogo a una carrozzeria a Treviso

Misura di custodia cautelare in carcere per due veneziani ritenuti responsabili, in concorso con altri, di un incendio doloso alla Carrozzeria Roggia di Treviso, avvenuta nel giugno 2020.

La Polizia ha arrestato la mente del rogo, Siro Girardi, ex genero del titolare della carrozzeria, autotrasportatore, 47 anni. Con lui arrestato Roberto Foccardi, cinquantasettenne di Treviso, intermediario. E poi il pluripregiudicato Bruno Tommasini, 72 anni, veneziano, legato all’ex “Mala del Brenta”, già arrestato insieme all’esecutore materiale dell’incendio, Jonathan Causin, 38enne di Quarto d'Altino, anche lui diversi precedenti alle spalle.


Movente del raid incendiario rancori familiari che, nella distorta visione di Girardi, hanno giustificato l’ingaggio di persone malavitose alle quali si è rivolto per organizzare, dietro compenso di denaro, il rogo della carrozzeria.

Video del giorno

Terremoto in Grecia, il momento della scossa a Creta: le persone fuggono dagli edifici

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi