Contenuto riservato agli abbonati

Torna il bus per il mare dagli aeroporti di Venezia e Treviso

Corse da Cavallino, Jesolo, Eraclea, Caorle, Bibione e Lignano. Il presidente Atvo Turchetto: «Un passo verso la normalità»

JESOLO. Ripartono i servizi navetta di Atvo tra gli aeroporti e le spiagge. Dopo un anno di stop, a causa della pandemia, che ha costretto molti aeroporti a rivedere le rispettive attività, vedi quello di Treviso a lungo chiuso, Atvo ha potuto fare ripartire il servizio “Express”.

È il collegamento tra gli aeroporti Marco Polo di Venezia e Canova di Treviso – in questo caso da Treviso, trasferimento a Mestre e poi verso le spiagge– con Lignano Sabbiadoro, Bibione, Caorle, Eraclea Mare, Jesolo e Cavallino-Treporti.

«È un momento importante e per certi versi emozionante» , ha detto il presidente di Atvo, Fabio Turchetto, «perché il riavvio di queste corse significa che si sta tornando alla “normalità”, anche in un comparto così importante per il territorio, come quello turistico. Atvo da anni sta investendo per fornire al territorio servizi di grande qualità, per le migliaia di persone che decidono di fare vacanza nelle località della nostra costa, oltre che nella città più bella al mondo, Venezia».

I mezzi di Atvo impiegati in questo servizio hanno trasportato oltre centomila turisti. Previste otto corse giornaliere, che includono già nella tariffa bagaglio e bus urbano per raggiungere l’alloggio dall’autostazione di Jesolo e/o viceversa. Se si prenotano i biglietti online, in aeroporto si potrà andare direttamente alla fermata di partenza del bus, subito all’esterno della sala arrivi, mostrare al personale di assistenza Atvo i biglietti (stampati o digitali) e partire per Jesolo, senza lo stress del traffico o del parcheggio.

Anche al ritorno il bus porterà direttamente davanti al terminal passeggeri. Si viaggia con bus comodi, dotati di aria condizionata e ampio spazio bagagli sotto il compartimento passeggeri e wi-fi free. Per info e biglietti: www. atvo. it – linee aeroporti. Tra gli altri servizi, “Jesolo Link”, rivolto al turismo nato da un accordo tra Trenitalia (Gruppo Fs Italiane) e Atvo, e “DaAaB”, scaricabile gratuitamente, prima applicazione in Italia in grado di integrare tutti mezzi pubblici regionali. L’applicazione raggruppa in un’unica piattaforma le aziende del trasporto pubblico locale per l’emissione unificata dei biglietti di viaggio senza cambiare le infrastrutture di lettura e obliterazione.

Video del giorno

Schiavi di Booking? Federalberghi Veneto e il difficile rapporto con le agenzie online

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi