Valecenter, giù le serrande di un self service e un bar: a rischio 17 posti di lavoro

Marcon, la proprietà ha comunicato di voler chiudere entro fine luglio il ristorante “L’Orto” e il locale “Culto caffè e cioccolato”. La Cgil: situazione drammatica

MARCON. Timori per 17 lavoratori del bar “Culto caffè cioccolato” e del ristorante self service “L’Orto” all’interno del Valecenter di Marcon. Nei giorni scorsi ai sindacati è arrivata una lettera dell’azienda sulla volontà di chiudere le due attività entro il 31 luglio, ufficialmente perché non vanno troppo bene da un po’ di tempo.

E se i rappresentanti dei lavoratori sono con le orecchie diritte, lo stesso dicasi per il sindaco di Marcon Matteo Romanello, che vuole vedere chiaro pure sul futuro del centro commerciale. Il personale da lasciare a casa è formato da 17 unità, di cui 15 donne, parecchie in part-time e molte delle quali con situazioni familiari che consentono loro di sfruttare la legge 104. “Culto” e “L’Orto” sono aperti da una ventina d’anni e tutti i lavoratori hanno un’età compresa tra i 40 e i 55 anni e non hanno i requisiti per andare in pensione.

«Queste chiusure», scrive Andrea Porpiglia della Filcams Cgil di Venezia, «creano una situazione drammatica dal punto di vista sociale e lavorativo per tutte le 17 persone impiegate, di cui il 90% donne, la maggior parte con contratto part-time, monoreddito e con carichi familiari. Queste chiusure scellerate purtroppo ricadono ancora una volta sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori che sono in Fondo d’integrazione salariale (Fis) a carico dello Stato da più di un anno e mezzo, con stipendi ridotti del 40% che corrispondono a circa 350 euro mensili. E adesso hanno anche la preoccupazione di perdere il posto di lavoro».

Raggiunto al telefono, Porpiglia ha più di un timore per quanto potrà succedere nelle prossime settimane. «La situazione è drammatica», spiega, «Abbiamo chiesto un incontro urgente all’azienda. Coinvolgeremo pure il sindaco». Quest’ultimo si dice disponibile a ragionare, ma aspetta un cenno. «Se mi chiedono un incontro», spiega Matteo Romanello, «darò la mia disponibilità a sedersi a un tavolo. Certo si dovrà capire pure le prospettive sul Valecenter: oggi tocca a “Culto” e “L’Orto”, domani potrebbe succedere ad altri. Devo capire cosa potrebbe succedere». Perché la partita non è solo “Culto” e “L’Orto”, ma di un’intera struttura. Alessandro Ragazzo

Video del giorno

Eraclea, spiaggia piena, eliambulanza costretta a calare il verricello, ma il paziente muore

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi