Contenuto riservato agli abbonati

Stipendio ridotto per il 52 percento dei veneziani, a pagare la crisi sono soprattutto i giovani

L’analisi sulle dichiarazioni dei redditi: gli under 35 hanno mediamente perso 1.241 rispetto all’anno precedente con il reddito più basso di tutto il Veneto

VENEZIA. La crisi provocata dal Covid pagata dai lavoratori più fragili, i giovani. Con una differenza di reddito che, nel corso dell’ultimo anno, è stata 1241 euro in meno. Più in generale reddito più basso per il 52% dei veneziani.

E’ quanto emerge da una prima fotografia delle dichiarazioni dei redditi dei lavoratori, secondo i dati raccolti dal capillare sistema Caaf della Cgil del Veneto.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi