Contenuto riservato agli abbonati

Fuori strada con lo scooter: muore dopo 4 mesi di agonia il figlio dell’ex sindaco di Stra

Roberto Bettini, 58 anni, era scivolato sul ghiaccio a Noventa Padovana. Dall’incidente non si è più ripreso. Era il figlio dell’ex primo cittadino Armando Bettini

STRA. Muore dopo 4 mesi dall’incidente stradale in cui era stato coinvolto a Noventa Padovana. Era rimasto in gravissime condizioni da fine gennaio per le conseguenze del terribile sinistro. Questa la tragica fine di Roberto Bettini, 58 anni, che lavorava nell’area dell’azienda ospedaliera di Padova.

L’uomo lo scorso gennaio, con il suo scooter Liberty mentre si recava al lavoro, era scivolato su una lastra di ghiaccio e cadendo aveva battuto la testa sulla carreggiata. Il grave incidente era capitato in via Noventana, davanti alla chiesa della omonima frazione di Noventa Padovana.

L’uomo era stato soccorso dai sanitari chiamati da un metronotte che passava di lì e poi era stato poi immediatamente trasportato all’ospedale di Padova. Era giunto al nosocomio dopo un arresto cardiaco in gravissime condizioni e la prognosi era riservata. A rilevare l’incidente una era stata in quel caso una pattuglia dei carabinieri della caserma di Noventa Padovana.

L’incidente era stato ripreso dalla videocamera comunale di via Noventana e il filmato era stato visionato dai militari. Si era appurato così che si era trattato di una fuoriuscita autonoma causata dal fondo stradale ghiacciato. Dopo tanti mesi di lotta e di cure in diversi ospedali, Roberto Bettini è morto la mattina di domenica 6 giugno. A Stra la comunità si è stretta alla famiglia del 58enne. «Ho saputo», spiega il sindaco Caterina Cacciavillani, «della morte di Roberto Bettini. Era stato coinvolto nei mesi scorsi in un grave incidente. Il Comune esprime cordoglio al tutta la famiglia e al papà Armando che era stato sindaco del paese, per questo gravissimo lutto».

In tanti hanno inviato alla famiglia, anche sui social nelle ultime ore, messaggi di cordoglio per la perdita del 58enne. L’uomo lascia i figli Andrea e Pablo, la mamma Maria, il papà Armando, i fratelli Marcello, Annalisa e Chiara, le cognate, i nipoti ed i tanti amici che aveva in paese e sul lavoro.

I funerali del 58enne saranno celebrati giovedì alle ore 16 nella chiesa parrocchiale di San Pietro di Stra, dove il feretro giungerà dall’ospedale civile di Mirano. Dopo le esequie si proseguirà per la cremazione

Video del giorno

Venezia. Un concerto in Canal Grande per la barca violino

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi