Contenuto riservato agli abbonati

Mira Taglio, schiamazzi e spintoni in piazza: protestano i residenti

Piazza San Nicolò a Mira Taglio

A un accenno di rissa sono stati chiamati i carabinieri. Un 15enne è stato trovato ubriaco e consegnato ai genitori

MIRA. Un ragazzo di 15 anni ubriaco è stato soccorso dai carabinieri e portato a casa dai genitori: non si reggeva in piedi. E poi: urla, spintoni, bottiglie che volano, baldoria, schiamazzi e musica fino a tardi nonostante il coprifuoco. È cominciata nel peggiore dei modi in piazza San Nicolò a Mira Taglio “la movida” estiva. E ora i residenti sono preoccupati: dalla prossima settimana i week end non avranno alcun orario di coprifuoco e sarà un delirio.

Tutto è successo nella serata fra sabato 5 e domenica 6 giugno  a due passi dalla chiesa del paese e nell'area urbana ricavata dall'arretramento della ex Mira Lanza. I problemi si sono avuti fin dalle prime ore della serata quando tanti giovani si sono trovati a ridosso del bar Gossip. Qui, dopo aver consumato, verso le 22.30 sono cominciate a volare parole grosse tra ragazzi e ragazze. Dalle parole si è arrivati agli spintoni. Qualcuno dai balconi degli appartamenti nei condomini che circonda la piazza, avrebbe visto accendersi una rissa con giovani che si accapigliavano fra loro e bottiglie che volavano infrangendosi a terra o contro gli arredi urbani.

Preoccupati per la piega che stava prendendo la cosa i residenti hanno chiamato in aiuto i carabinieri della tenenza di Mira che sono arrivati sul posto nel giro di pochi minuti. I ragazzi, capendo che la situazione per loro poteva complicarsi, hanno preferito darsela a gambe e all'arrivo delle forze dell'ordine presenti ce n'erano davvero pochi.

Fra questi verso le 23.30 c'era un 15enne ubriaco: il ragazzo non si reggeva in piedi. I militari lo hanno soccorso e hanno subito contattato i famigliari che risiedono nelle vicinanze. A riprendersi il figlio ubriaco è arrivato il padre che lo ha condotto a casa.

I residenti a ridosso di Piazza San Nicolò sono preoccupati. «Ora che il coprifuoco sarà cancellato» dicono «qui dormire nei week end sarà praticamente impossibile».

Nelle scorse settimane in piazza San Nicolò non erano mancati atti vandalici e anche schiamazzi.

Video del giorno

Un capriolo tra gli ombrelloni a Bibione, ecco il video

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi