San Donà, terminato e subito venduto il nuovo condominio Astra

Sei piani, 9 appartamenti e un super attico per la struttura andata a ruba L’architetto e assessore Zorzenoni: «Aumentata la richiesta di alloggi in centro»

SAN DONA’. Il condominio “Astra” è finalmente terminato, in via Ancillotto nasce il nuovo complesso edilizio che pone fine al degrado in questa zona del centro di San Donà.

Lo studio Progest dell’architetto Giuseppe Zorzenoni ha annunciato la fine dell’intervento edilizio iniziato nel 2010 e realizzato dall’impresa Susanna. Sei piani, con grande attico, e 9 appartamenti, già tutti venduti. I prezzi partono da circa 240 mila euro. La nuova costruzione è ora visibile dopo che sono state asportate le strutture di copertura utilizzate per i lavori.

«Ringraziamo il Comune di San Donà che ci ha aiutato», spiegano alla Progest, «è stato un iter lungo e complesso che ci ha permesso infine di realizzare un immobile in uno dei punti di maggior degrado di quest’area centrale, adiacente al teatro metropolitano Astra. Riteniamo di aver costruito un condominio ben inserito nel contesto urbanistico e siamo soddisfatti anche della risposta in termini di acquirenti interessati».

Questo è il secondo intervento della Progest in pieno centro cittadino, assieme al condominio Libertà, proprio in viale della Libertà, di sette piani. Questa è la tipologia più richiesta dalle famglie interessate che stanno ritornando a vivere in centro. Dopo anni di costruzioni in periferia e nelle frazioni, spesso divenute dormitori privi di identità, adesso c’è un risveglio della richiesta di appartamenti in città. I prezzi vanno dai 250 mila euro in su per le costruzioni nuove, con attici che arrivano a oltre 1 milione di euro anche a San Donà.

«Confermiamo questa tendenza verso il centro cittadino», ha detto l’architetto Zorzenoni, che è stato anche assessore all’urbanistica,«la zona centrale è adesso molto richiesta anche perché vitale, in piena riqualificazione, con pubblici esercizi e servizi che le famiglie richiedono».

San Donà, dopo il periodo più duro della pandemia, ha iniziato una lenta, ma interessante crescita. Grande attesa per la nuova pedonalizzazione in corso Trentin, che dovrebbe finire entro il mese di luglio. Il Centro sarà a quel punto riqualificato e si attendono nuove aperture di locali come il “Corso 39”, all’ex Tita Fumei, poi il T-Bone Restaurant che sarà rilanciato al Kristall alle porte della città. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Eraclea, spiaggia piena, eliambulanza costretta a calare il verricello, ma il paziente muore

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi