Contenuto riservato agli abbonati

Jesolo, lettini con telecomando e massaggio. Ma il maltempo fa slittare l’apertura

Stabilimento balneare Manzoni, rinviato il via anticipato della stagione come aveva annunciato il titolare

JESOLO. Stabilimento balneare Manzoni, le previsioni meteo costringono al rinvio dell'apertura ufficiale annunciata per lo scorso weekend. Il presidente dello stabilimento, Amorino De Zotti, dopo l'apertura simbolica dei primi ombrelloni il 24 aprile scorso, ha deciso di prendersi una breve pausa di una settimana annunciando però molte novità. Tra queste la presentazione ufficiale dello stabilimento elioterapico che consentirà di aprire prima dell'inizio ufficiale dell'estate il 15 maggio.

I milleottocento ombrelloni controllati elettronicamente con il telecomando, l'80 per cento dei quali già prenotati, saranno dunque aperti tutti assieme in conteporanea sabato prossimo, 8 maggio, in quello che diventerà uno «stabilimento elioterapico».


Tra i lettini ci sarà anche il J-Bed, primo lettino con telecomando e massaggio incorporato. Un'altra delle invenzioni dell'ingegner Christian Rampazzo e della sua società “Hotel Market 2.0 startup innovativa”. La stessa che ha elaborato l'applicazione per la prenotazione in spiaggia J-Beach e gli ombrelloni elettronici. «Il lettino tecnologico J-Bed» spiega Rampazzo, «funzionerà con delle vibrazioni collegate alla musica psicoemozionale. C'è anche la vibrazione per abbronzarsi, per il benessere, fitness e migliaia di altre funzioni. Ci sarà un'app apposita, vibroplayer, che gestisce il controllo del lettino con il telefonino per la scelta della musica e della vibrazione».

De Zotti è entusiasta delle novità in arrivo in quello che è considerato uno stabilimento modello per le dotazioni. «Noi siamo pronti» spiega il presidente dello stabilimento, «abbiamo la conferma che il decreto non prende in considerazione gli stabilimenti balneari tra i divieti previsti nelle varie restrizioni anticovid. Noi dunque possiamo aprire come strutture all'aria aperta e adesso diventeremo anche stabilimento elioterapico, per la cura e salute e quindi avremo una possibilità in più per non avere alcun tipo di restrizione. Ci stiamo organizzando anche per effettuare dei tamponi sulla spiaggia» continua De Zotti, «questo richiederà uno sforzo in più, ma sarà possibile convenzionarsi con una società specializzata che fornirà il personale necessario per l'effettuazione dei tamponi, a pagamento per i turisti . L'importante è dare un messaggio rassicurante ai nostri ospiti e noi ci siamo impegnando al massimo per farlo».

Nei giorni scorsi, la Federconsorzi, federazione che riunisce i gestori delle spiagge di Jesolo, con il presidente ed ex sindaco di Jesolo, Renato Martin, che spiega- come De Zotti abbia parlato di iniziativa assunta a livello personale e quindi non della Federazione che ufficialmente si è attenuta alle date del Governo e quindi all'apertura delle spiagge per il 15 maggio con il servizio di salvataggio attivo. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi