Il Comune ora vende Villa Herion, già presentata una offerta da 2,8 milioni

Venezia, fu la Casa di Raoul Gardini alla Giudecca. La Giunta ha approvato la delibera con la quale si è provveduto a definire il prezzo di vendita a base d’asta dell’immobile. inserita nel Piano delle Alienazioni già dal 2013

VENEZIA. Il Comune rimette in vendita Villa Herion alla Giudecca e stavolta con la concreta possibile di cedere quella che fu la casa di Raoul Gardini in laguna, visto che c’è già un compratore pronto ad offrire 2,8 milioni di euro per aggiudicarsela.

Per farne la propria abitazione o anche trasformarla in una locanda di lusso di poche stanze, visto che l’Amministrazione ha già concesso tra le destinazioni d’uso possibili panche quella ricettiva visto che alla Giudecca non si applica la delibera “blocca-alberghi” votata un paio d’anni fa dalla Giunta.


La stessa Giunta e ha approvato ier ila delibera con la quale si è provveduto a definire il prezzo di vendita a base d’asta dell’immobile. inserita nel Piano delle Alienazioni già dal 2013.

, La villa di oltre 5.090 metri quadri di epoca novecentescaè affacciata sul rio di Sant’Eufemia, e fu anchel’ abitazione in laguna dell’imprenditore Raoul Gardini aitempi del “Moro di Venezia”. Villa Herion comprende anche due costruzioni di servizio e un ricovero barche, ma soprattutto un magnifico parco di 8.600 metri quadri.

«La vicenda che vede l’alienazione di Villa Herion parte da lontano - spiega in una nota l'assessore al Patrimonio Paola Mar. - Era esattamente il 27 luglio 2013 quando l'immobile è stato inserito, dall'allora Amministrazione comunale, nel Piano delle Alienazioni a partire dal 2014. Andati deserti i due bandi – il primo nel 2015 e il secondo nel 2016 - che avrebbero dovuto portare alla vendita della Villa, con questa delibera si è deciso, in pieno rispetto della normativa vigente, di ridurre il prezzo posto a base d’asta nella misura di un decimo del valore di stima già determinato.

Così, al fine di garantire i principi di trasparenza, parità di trattamento e adeguata pubblicità, si rende necessario approvare la definizione del nuovo valore a base d’asta e, a fronte del manifestato interesse da parte di un privato di acquistare l’immobile per 2,8 milioni di euro – cifra ritenuta congrua con apposito parere dal Servizio Stime del Comune, si è stabilito di procedere con il bando d'asta pubblica e di demandare al Settore competente lo svolgimento di tutte le attività necessarie finalizzate alla vendita del bene. Qualora ci fossero più soggetti interessati, pertanto, si procederà al classico rialzo d'asta per l'aggiudicazione finale».

L’immobile, oggetto di vendita, è situato nella parte centrale dell’isola della Giudecca, con acceso autonomo da calle Accademia dei Nobili e con affaccio ovest dell'area verde di pertinenza sul rio di Santa Eufemia, dotato di un accesso dallo stesso Rio, con dotazione di ormeggio privato all'interno del giardino di proprietà. Si tratta di una prestigiosa villa restaurata in tempi recenti per adattarla ad abitazione di lusso, denominata Villa Herion.

La Villa e l'intera area verde a parco, con essenze di notevole pregio, sono delimitate da un consistente muro di mattoni con accesso pedonale da Calle dei Nobili.

Ora si procederà appunto con l’asta pubblica partendo da una base di 2,8 milioni di euro, ma è probabile che a presentarsi ci sia solo l’acquirente che ha già depositato una manifestazione di interesse e che nei mesi scorsi ha già compiuto sopralluoghi per verificare lo stato di conservazione dell’immobile, che si presenta comunque in buone condizioni.

E che dovrebbe perciò aggiudicarsi Villa Herion senza problemi. —




 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi