Braccio sulla levigatrice, ferito operaio 22enne

L’infortunio sul lavoro a Pramaggiore alla falegnameria “San Marco”. Il giovane, portato in ospedale, è sempre rimasto cosciente

PRAMAGGIORE

Operaio di 22 anni finisce con un braccio su una levigatrice adoperata per lavorare le superfici in legno e rimane seriamente ferito. L’incidente sul lavoro è avvenuto ieri mattina, poco dopo le 9.30, alla Levigatura San Marco, piccola falegnameria di via Antonio Pacinotti 94, nella zona industriale di Blessaglia.


L’operaio coinvolto M.R., nato a Vittorio Veneto ma residente in via Lame a Portogruaro, tra le località di Viola e Marina di Lugugnana, per fortuna, dopo le prime cure, è stato dichiarato fuori pericolo. Pochi giorni fa, il 20 aprile scorso, il giovane operaio aveva festeggiato con gli amici il suo 22esimo compleanno.

L’allarme ieri mattina è scattato molto rapidamente, grazie ai colleghi che si trovavano nelle vicinanze. Mentre alcuni soccorrevano il 22enne, altri provvedevano ad avvertire il Suem 118. La chiamata è stata poi inoltrata dalla centrale di Mestre agli operatori sanitari del Pronto soccorso di Portogruaro. Inizialmente sembrava dovesse intervenire l’elicottero del Suem di Treviso, ma la missione è stata poi abortita, visto che il 22enne non era in imminente pericolo di vita. Sul luogo dell’incidente è accorsa, in pochi minuti, l’ambulanza del pronto soccorso portogruarese.

L’operaio, in preda a dolori lancinanti, non ha mai perduto conoscenza. La levigatrice, al contatto con l’arto, aveva provocato ferite superficiali, interessando il tessuto cutaneo. M. R. è stato medicato sulla parte ferita, e poi trasferito all’ospedale di Portogruaro dove è stato accolto poco prima delle 10.15. Gli esami radiografici hanno escluso fratture. Mentre il 22enne restava a disposizione dei sanitari al nosocomio portogruarese, alla sede della Levigatura San Marco si sono presentati gli ispettori dello Spisal di Portogruaro, per le indagini. Sono state raccolte varie testimonianze. Alla fine l’incidente è stato definito “di natura accidentale”. In serata le condizioni dell’operaio sono leggermente migliorate. La prognosi di guarigione è di diverse settimane, periodo nel quale resterà assente dal lavoro per malattia.

L’incidente è avvenuto proprio ieri, Giornata internazionale dedicata alla salute e alla sicurezza sui luoghi di lavoro, indetta anche in Italia in collaborazione con l’Organizzazione internazionale del Lavoro (nota con l’acronimo “Ilo”). —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi