«Reintegro in Aeronautica» Schiff va al Consiglio di Stato

Il caso dell’allieva espulsa dall’Accademia dopo aver denunciato atti di nonnismo Il difensore: procedure irregolari e nessuna prova dell’inattitudine alla vita militare

MIRA

Giulia Schiff, con il suo avvocato Massimiliano Strampelli, ha presentato ricorso al Consiglio di Stato per ottenere l’annullamento della sentenza del Tar del Lazio che ne ha decretato l’espulsione dall’Aeronautica Militare. Si tratta della 21enne allieva ufficiale di Mira che aveva denunciato atti di nonnismo nel 2018. Ad annunciare il ricorso in appello è il suo legale. «Abbiamo depositato giovedì», spiega l’avvocato Strampelli, «il ricorso al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar. A nostro avviso ci sono due motivi fondamentali per ricorrere. Il primo è la presenza di irregolarità nelle procedure fin qui seguite, la seconda riguarda la presunta inattitudine alla vita militare di Giulia a causa di continue sanzioni disciplinari. Queste sanzioni sono state date a raffica solo dopo che Giulia denunciò gli atti di nonnismo e ne parlò con il padre». Insomma, dopo quella denuncia il clima in Accademia si sarebbe complicato per Giulia Schiff.


Secondo il Tar del Lazio, non c’è prova che la sua espulsione sia una ritorsione per la denuncia che ha presentato come vittima di atti di nonnismo. «È difficile capire l’inattitudine di Giulia alla vita militare», sottolinea Strampelli, «quando per accedere all’Accademia per diversi giorni è stata sottoposta a prove psico attitudinali che aveva brillantemente superato, garantendosi così la frequenza e l’accesso ai corsi». L’avvocato Strampelli sottolinea anche il fatto che ci si trova di fronte a comportamenti di mancato controllo se in un altro processo, stavolta penale contro chi ha compiuto gli atti di nonnismo contro Giulia, è stata accettata dal Tribunale la citazione in giudizio del Ministero della Difesa. Il caso Schiff è finito anche in Parlamento nei mesi scorsi. A interrogare il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini era stata la senatrice M5S Cinzia Leone con una interrogazione sottoscritta da 20 senatori grillini. Il ministro aveva ribadito che «Non ci sarà comprensione per eventuali comportamenti che si rivelassero difformi dagli imprescindibili principi di correttezza, etica professionale e rispetto della dignità individuale». Giulia Schiff, che inizialmente aveva ottenuto la sospensiva del provvedimento da parte del Tar del Lazio ed era stata reintegrata nell’Aeronautica a giugno 2019, è stata espulsa dall’Aeronautica lo scorso anno. «In attesa del giudizio di merito al Consiglio di Stato», conclude il legale, «chiediamo il reintegro di Giulia Schiff nell’Aeronautica e la possibilità che possa riprendere la sua formazione. Questa richiesta verrà esaminata in una ventina di giorni». —

Alessandro Abbadir

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Quirinale, Bonino: "Addolorata dal metodo carbonaro per eleggere il Presidente. Inutile stare qui"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi