Contenuto riservato agli abbonati

La laguna di Caorle trasformata in una discarica

Raccolti quintali di rifiuti abbandonati. Uno dei partecipanti all'iniziativa: «Abbiamo recuperato di tutto, è una vergogna»

CAORLE. La Laguna di Caorle trasformata in una vera e propria discarica: numerosi sacchi di rifiuti sono stati riempiti da ogni genere di monnezza. Un gruppo di amici e alcuni cacciatori che fanno parte dell'Associazione dei Cacciatori Veneti, domenica 18 aprile hanno portato alla scoperta, nelle valli di Caorle, quintali di rifiuti di tutti i tipi. Sono strati recuperati persino un frigorifero e diverse bombole del gas, ma anche altri elettrodomestici.

Ci sono volute ben tre imbarcazioni e più viaggi in tutta la mattinata per trasportare i rifiuti, alcuni dei quali pericolosi, recuperati e collocati all'aperto in una zona transennata cui non ci si può avvicinare. Avvertite le autorità competenti.


Le condizioni disastrose dell'ambiente lagunare erano state più volte denunciate dagli abitanti di Falconera, gli stessi che oggi rischiano di essere espulsi dalle loro case perchè sorgono su terreni demaniali. Il 18 la conferma. Un'iniziativa di pulizia così massiccia a Caorle non si registrava da tempo, pur essendo soprattutto a Brussa, periodiche le iniziative di questo tenore. A ogni intervento di pulizia segue sempre una raffica di abbandoni.

Mancano i controlli a valle e chi compie questi atti se la cava sempre, rimanendo impunito. Il gruppo di persone che si è organizzato il 18 aprile mattina ha poi informato la popolazione di Caorle, attraverso testimonianze documentali, di come fossero ridotte le valli, ostaggio della sporcizia da mesi, se non anni.

«Questa schifezza era presente nella nostra laguna: è incredibile. Tutto è frutto dell'ignoranza» ha evidenziato Gabriele Bravin, calciatore dilettante e imprenditore «Abbiamo recuperato di tutto: bombole, pneumatici, sedie, taniche. Persino televisori, e poi barattoli. Ed è solo una parte della montagna di rifiuti presente. È una vergogna».

L'indignazione a Caorle è generale. Sacchi colmi di rifiuti sono stati recuperati e portati al porticciolo di Falconera. Chi ha partecipato alla raccolta rifiuti ha ottenuto, pubblicamente, i ringraziamenti da parte del consigliere comunale Luca Antelmo. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi