Contenuto riservato agli abbonati

«Votate Villa Pisani. Con il bonus Volotea possiamo restaurare il labirinto di 300 anni»

L’appello della direttrice del Museo di Stra: «Ora non possiamo aprirlo sarebbe perfetto avere i 90 mila euro per poter fare i lavori adesso» 

VENEZIA. «Puntiamo a vincere il contest organizzato da Volotea per poter finalmente finanziare il restauro del labirinto di Villa Pisani nel 300° anno della sua realizzazione». Così Loretta Zega, direttrice del Museo nazionale di Villa Pisani a Stra. La compagnia aerea spagnola sponsorizzerà fra i 4 progetti scelti in Veneto quello che entro il 22 maggio sarà il più votato. «Speriamo che sia finanziato il nostro progetto con i 90 mila euro messi in palio» continua la direttrice «Il famoso labirinto è del 1721, quindi proprio quest'anno compie 300 anni. Sarebbe davvero un bel regalo di compleanno».

Clicca qui per votare

Quattro i progetti in concorso in Veneto, diversissimi tra di loro, ma accomunati dal forte legame con il territorio. I quattro progetti infatti spaziano: dal restauro di opere in argilla e gesso ospitate dalla gypsotheca Museo Antonio Canova a Possagno, c'è poi quello che riguarda la digitalizzazione di libri e pergamene custodite alla Biblioteca Capitolare di Verona. Un progetto riguarda poi la creazione di percorsi tattili e 3d di alcuni iconici monumenti promossa da “ Verona for all” e infine il restauro del Labirinto, e della relativa Torretta, nel parco del Museo Nazionale Villa Pisani a Stra. Quest’ultimo, finora, ha avuto 6.700 voti.



«Il nostro progetto» spiega la direttrice Loretta Zega«punta a restaurare il labirinto progettato da Girolamo Frigimelica nel XVIII° secolo. Per questo come museo abbiamo proposto un progetto di restauro dell’impianto arboreo e della torretta con la statua di Minerva e anche il rinnovo dell'impianto per innaffiare le siepi che ormai accusa il peso dei decenni».

Il finanziamento di Volotea sarebbe subito utilizzabile, fa notare la direttrice del museo. «Se pensiamo» spiega la dottoressa Zega «che questa struttura resterà chiusa per tutto il periodo dell'emergenza pandemica, potremo subito partire con i lavori; anche a fine giugno se riusciamo a vincere il concorso. Durerebbero fino all'autunno. Ovviamente, dopo aver affidato i lavori con le previste procedure di assegnazione. Il Labirinto infatti, a differenza della villa e del parco ,avendo una unica entrata e uscita, non può essere fruibile per ovvi motivi si sicurezza sanitaria».

Ma non è tutto. Tra tutti i votanti verrà estratto un vincitore che avrà diritto ad un voucher del valore totale di tremila euro. Ogni utente potrà iscriversi al concorso e votare sul sito di Volotea una sola volta ed esprimere solo una preferenza. Al termine del concorso, verranno verificate tutte le iscrizioni e votazioni e verranno escluse dal conteggio e dall’estrazione del premio finale quelle ritenute non valide o doppie.

«In questo momento» spiega la direttrice Zega «siamo in un testa a testa con Possagno che è sponsorizzato dal critico d'arte Vittorio Sgarbi. Puntiamo però ad aggregare tanto consenso da qui al 22 maggio. Stiamo contattando e facendo rete comuni e istituzioni dell'area e associazioni di promozione del territorio. Vogliamo vincere questa gara».

La direttrice del Museo Nazionale di Villa Pisani infine non si sbilancia sulla riapertura della struttura ora chiusa. «Non sappiamo se riapriremo a inizio maggio o verso metà del mese, ipotesi quest’ultima che appare più probabile. Si dovrà capire se terremo aperti nel fine settimana o durante la settimana e con quali modalità i parco e la villa. Sono disposizioni che dovranno arrivare da livello nazionale e che per ora non abbiamo».

Quel che resta da fare, intanto, è incrociare le dita e mobilitarsi per invitare a votare. Il derby con Treviso è una sfida ardua da affrontare. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

L'Aston Villa batte lo United e i suoi tifosi prendono in giro l'esultanza di Ronaldo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi