Contenuto riservato agli abbonati

Vaccinato con doppia dose Pfizer, eppure un operatore è risultato positivo al Covid test

L'uomo aveva ricevuto le due somministrazioni regolari a gennaio ma il tampone molecolare ha svelato che è ancora positivo. Innalzato il livello di sicurezza nella struttura mentre si studia il caso "anomalo"

CHIOGGIA. Vaccinato a gennaio con doppia dosi Pfizer, eppure positivo al tampone molecolare. Accade a Sottomarina, nella casa di riposo Casson, residenza Il boschetto.

«Abbiamo eseguito un centinaio di test su ospiti e dipendenti. Un operatore, vaccinato, è risultato positivo» conferma il presidente Andrea Giovanni Zennaro. Casi simili, ma dalla portata ben più ampia, si erano verificati nelle settimane scorse all’Ipav, con il contagio di 18 persone divise in tre strutture, ma soprattutto nella casa di riposo Monumento ai caduti di San Donà, con 66 positivi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

L'ingloriosa fine dei mitici capannoni del Nordest: il videoracconto

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi