Contenuto riservato agli abbonati

Muore a 70 anni con il Covid ex capo officina della Sartori, lutto ad Oriago di Mira

Paolo Mearelli

Polmonite causata dal virus, anche se in ospedale hanno scoperto altre complicazioni

MIRA. È morto all’età di 70 anni, Paolo Mearelli, a causa delle complicanze legate al Covid 19. L’uomo risiedeva con la moglie Vanda in via Marmolada a Oriago, ma era stato per decenni capo officina delle officine per camion Sartori a Marghera. A raccontare cosa è successo è la figlia Silvia: «Mio papà nelle scorse settimane aveva accusato della tosse. Una tosse persistente. A un certo punto abbiamo fatto degli accertamenti ed è risultato positivo al Covid. Aveva sviluppato una polmonite".

"È stato ricoverato all’ospedale di Dolo. Poi è stato scoperto che aveva una neoplasia in un polmone. Mio papà è stato ricoverato lo scorso 22 marzo e dal momento dell’ingresso in ospedale la situazione è precipitata, facendosi di giorno in giorno più grave».

La figlia è ancora incredula. «Stava benissimo di salute». I funerali non sono ancora stati fissati. «L’ospedale di Dolo e il reparto di Medicina», spiega Silvia, «hanno voluto disporre una autopsia per chiarire le cause della morte».


Paolo Mearelli lascia, oltre alla figlia Silvia, la moglie Vanda, due nipoti e il genero Mirco. —

A.Ab.
 

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi