Ciclabile del Bim in riva al Piave «Pronti a discutere di sicurezza»

SAN DONà

Comuni, associazioni dei ciclisti e Bim pronti a discutere della sicurezza sulla pista ciclabile in riva al Piave. L’ultimo incidente sfiorato, fortunatamente non grave, nel tratto tra San Donà e Musile ha scatenato nuove accese polemiche sul tracciato realizzato dal Bim (Bacino imbrifero montano) in merito alla difficile convivenza tra ciclisti e persone che passeggiano o fanno jogging.


Il problema principale è che ci sono ciclisti che sfrecciano a gran velocità e rischiano di travolgere chi è a piedi, cammina o corre tranquillamente per la sua strada. Un problema legato dunque alla sensibilità di chi pedala, all’educazione e il rispetto dei limiti di 20 km/h fissati da regolamento. Marco Castellano, medico al pronto soccorso di Oderzo, che ha subito una grave frattura al gomito dopo essere stato travolto da un ciclista “pirata” poi fuggito, ha già presentato denuncia contro ignoti rivolgendosi al suo legale, l’avvocato Luca Pavanetto. Ha chiesto, a nome di tanti cittadini che fruiscono della pista, la presenza di cartelli che indichino chiaramente i limiti di velocità o l’obbligo di percorrere la pista con cicli a mano o ancora delle strettoie per dissuadere i corridori pericolosi che hanno scambiato il tracciato per una pista di velocità.

L’associazione Magikabike, con il presidente Pietro Braghetta, ha invece lanciato una proposta di percorso alternativo, parallelo, per consentire a i velocisti di percorrere la pista scontrarsi con chi è a piedi. «Ci sono più enti coinvolti» spiega il sindaco Andrea Cereser «le varie proposte saranno esaminate in base alle competenze. In certi punti, la pista è stata già spostata sull’argine e in altri ciò non è stato possibile anche per le proprietà private. Cercheremo di capire quali soluzioni adottare a beneficio di tutti». Nelle prossime settimane, il Bim, presenterà una serie di progetti all’insegna della sicurezza lungo la pista. —

Giovanni Cagnassi

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi