Due chili di marijuana la Polizia locale arresta una coppia di Ceggia

JESOLO

Convalidato ieri l’arresto di una coppia di quarantenni di Ceggia, lui del posto e lei messicana, arrestati con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti dalla polizia locale di Jesolo che ha sequestrato circa due chili di marijuana. L’arresto è il risultato di una accurata azione investigativa, condotta negli ultimi mesi dal comando jesolano, coordinato dal comandante, Claudio Vanin, in accordo con la Procura della Repubblica di Venezia che è sempre stata informata di ogni passo avanti compiuto dagli agenti della municipale jesolana.


Il punto di partenza della indagini è stato, alcuni mesi fa, sul litorale di Jesolo, quando nel corso dei normali è finito nella rete una persona in possesso alcuni grammi di droga. Gli agenti sono stati in grado così di risalire al fornitore della sostanza e, su mandato della Procura, hanno dato esecuzione a un decreto di perquisizione personale e domiciliare nei confronti di un quarantenne residente a Ceggia, che ha ricevuto la visita a casa da parte della polizia locale. L’uomo è stato convocato negli uffici di Jesolo per la notifica degli atti mentre gli agenti di una pattuglia posizionata in prossimità dell’abitazione hanno notato la moglie dell’indagato gettare alcuni sacchi in un giardino confinante. È intervenuta a quel punto l’unità cinofila in dotazione al corpo di Jesolo che ha consentito una perquisizione accurata: all’interno dei sacchi che la donna cercava di occultare erano nascosti circa due chili di marijuana. L’uomo ha cercato di difendersi affermando di consumare la droga per uso personale. Sentito il Pubblico ministero, la coppia è stata posta agli arresti domiciliari a Ceggia. La prima udienza del processo è stata fissata per il 29 aprile. —



Video del giorno

Un capriolo tra gli ombrelloni a Bibione, ecco il video

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi