Dal 5 giugno il Festival delle sculture di sabbia a Jesolo: «Segno di ottimismo»

Una delle sculture di sabbia esposte nelle passate edizioni del festival

Torna la manifestazione sospesa nel 2020, con tre opere esposte nelle rinnovata piazza Brescia. Zoggia entusiasta 

JESOLO. Sculture di sabbia, torna la 23esima edizione del Festival dal titolo “Darwin torna in città”. Una panoramica sugli animali e il mondo della natura interpretati in modo ironico e originale perché occupano gli spazi dell’uomo. Saranno tre sculture monumentali realizzate con la sabbia del litorale jesolano e sempre nella cornice di piazza Brescia.

La manifestazione era stata sospesa nel 2020 nel rispetto delle misure per il contenimento dell’epidemia. Quest’anno sarà una delle iniziative all’insegna della ripartenza della stagione. Le sculture celebrano la forza immensa e inesauribile della natura che si riappropria degli spazi della terra, lasciati liberi dall’uomo che per proteggersi dalla pandemia ha ridotto la sua “invadenza”. Viene da pensare a quella foto comparsa l’anno scorso in piena pandemia, durante il lockdown, quando una volpe fu notata addirittura in spiaggia davanti a piazza Mazzini.

Per la prima volta le sculture saranno realizzate a tutto tondo esplorabili a 360°. Il gruppo di lavoro è composto da quattro professionisti che a Jesolo hanno già realizzato sculture dal forte impatto visivo: Susanne Ruseler (Paesi Bassi), Radovan Živný (Repubblica Ceca), David Ducharme (Canada) e Ilya Filimontsev (Russia). A coordinare il lavoro lo storico direttore artistico Richard Varano (Stati Uniti d’America). L’attività di allestimento in piazza Brescia, curate dal personale di Jesolo Patrimonio, inizierà nei primi giorni di maggio con l’installazione delle casseforme in legno e la compattazione della sabbia per creare i blocchi da scolpire.

Dal 13 al 31 maggio entreranno in campo gli artisti con la fase di scolpitura delle opere. L’inaugurazione dell’evento è in programma per sabato 5 giugno 2021 e la mostra resterà visitabile fino al 26 settembre.

«Per Jesolo il Festival delle sculture di sabbia segna il primo evento turistico per la partenza della stagione estiva», commenta il sindaco Valerio Zoggia, «un segno di buon auspicio e di desiderio di rendere questa, l’estate della ripresa e del ritorno alla normalità dopo i difficili momenti vissuti nel corso dell’ultimo anno. Il tema ironico scelto per questa edizione della manifestazione è un modo per stemperare il peso emotivo della pandemia e vederla in modo più leggero. L’inaugurazione della manifestazione sarà anche l’occasione per presentare al pubblico la storica fontana di piazza Brescia in fase di recupero e restauro che tornerà ad avere una centralità in questo spazio di Jesolo». —


 

Frullato di fragole, carote e semi oleosi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi