Nipote di Silvano una vita dentro e fuori dal carcere

Luciano Maritan, 56anni, di San Donà, è il figlio di Lino e il nipote di Silvano Maritan, attualmente in carcere per l’omicidio di Alessandro Lovisetto, avvenuto nel 2016, con condanna definitiva a 14 anni e quattro mesi. Anche “Cianeto” come tutti chiamano e conoscono a San Donà, ha avuto diverse traversie e problemi con la giustizia in passato, per fatti di droga, ed è stato anche in carcere. In altre indagini precedenti, alcuni pentiti hanno fatto il suo nome nel contesto dello spaccio, creandogli dei problemi seri con le legge e, addirittura, facendolo tornare dentro. Una volta pagato il conto con la giustizia, Luciano Maritan era stato al centro di un’altra indagine per un posto ottenuto come guardia parchi. E, anche in questo procedimento, Luciano Maritan era stato infine assolto e, dunque, aveva lanciato un appello nel quale chiedeva di poter tornare a lavorare e di vivere una vita normale, dopo tante vicissitudini negative, sia giudiziarie che carcerarie. Tutto questo, fino all’ultima inchiesta dov’è stato coinvolto ma, ora, scarcerato . G.CA.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi