Venezia vince in rimonta con l'Entella e si conferma in zona playoff

Il terzo gol del Venezia di Johnsen

I ragazzi di Paolo Zanetti hanno dovuto rimontare lo 0-2 tempo siglato da Brescianini e Schenetti. Poi Fiordilino dà l’avvio alla riscossa prima del riposo, nella ripresa si scatena Johnsen autore di una doppietta

VENEZIA. Il Venezia vince in rimonta per 3-2 sulla Virtus Entella e si conferma in zona playoff. I ragazzi di Paolo Zanetti hanno dovuto rimontare lo 0-2 tempo siglato da Brescianini e Schenetti. Poi Fiordilino dà l’avvio alla riscossa prima del riposo, mentre nella ripresa si scatena Johnsen autore di una doppietta. Bene Aramu, entrato in tutte le occasioni pericolose degli arancioneroverdi. Tra i liguri espulso Settembrini che era appena stato sostituito.

Al 24’ gli ospiti vanno in vantaggio; l’azione parte da Brescianini che gioca sullo stretto e centrocampo, poi la sfera si muove sul lato destro, Schenetti mette in mezzo basso dove a rimorchio arriva lo stesso Brescianini che fa secco Pomini. Cinque minuti dopo altro contropiede micidiale dei liguri; Maleh perde palla in zona d’attacco, ribaltamento di fronte molto veloce, la palla arriva a Schenetti che si accentra e di destro raddoppia. Al 44’ torna in partita il Venezia; combinazione Aramu-Forte, tiro di quest’ultimo respinto dal portiere Russo ma la palla finisce addosso a Fiordilino, che di petto mette in rete: 1-2.

Nella ripresa il Venezia parte a testa bassa e completa la rimonta al 9’ con Johnsen; azione insistita sulla sinistra di Aramu, palla rasoterra in mezzo che supera Russo e per il norvegese è un gioco da ragazzi appoggiare in gol. Tre minuti dopo il Venezia va in vantaggio con la stessa identica manovra e uguali interpreti, ancora con l’assist di Aramu ma stavolta Johnsen segna di testa. Il Venezia è più sciolto, potrebbe quadriplicare con Dezi e Modolo ma prima il centrocampista calcia malamente su appoggio di Forte, invece il difensore colpisce il palo con un colpo di testa su assist di Aramu.

Al 37’ la Virtus Entella prova a pareggiare ma Rodriguez è impreciso, mentre quattro minuti dopo viene annullata per fuorigioco la quarta rete su punizione di Taugourdeau. E venerdì prossimo è in programma lo scontro diretto d’alta quota Empoli-Venezia: sognare è gratis.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi