Forzano porta blindata ma il proprietario le scopre. Arrestate

Erano riuscire e spalancare il portoncino blindato senza forzarlo: vistesi scoperte sono riuscite a fuggire. Ma i carabinieri le hanno individuate

PORTOGRUARO. Arrestate in Friuli due ragazze che vivono nel campo nomadi a Torresella; mentre due accompagnatori che le “scortavano” in auto sono finiti nei guai e verranno sottoposti assieme alle arrestate alla misura del foglio di via dalla città di Latisana.

Le arrestate sono Pamela Halilovic, 31enne; e Valeria Markov 20enne, già gravate da precedenti specifici. I Carabinieri  hanno sorpreso le due furfanti mentre erano in procinto di lasciare la città della Bassa Friulana dopo aver tentato il furto all’interno dell’abitazione di un 21enne del luogo.

Nella circostanza, le stesse avevano avuto accesso nell’appartamento riuscendo ad aprire una porta blindata, senza effrazione, ma sono state scoperte dal proprietario, allontanandosi.

Hanno violato anche il Dpcm che impedisce di cambiare regione senza un giustificato motivo, ricevendo così una multa da minimo 280 euro.

Dopo la convalida dell’arresto, avvenuta nella città di Udine, le due donne sono state sottoposte all’obbligo di dimora in Portogruaro.

L’attività è stata eseguita in una giornata di mercato settimanale, il lunedì, circostanza nella quale vi è l’intensificazione dei servizi, anche con personale in abiti civili, tesi a contrastare reati contro il patrimonio, quali borseggi e furti in abitazione.

Alle due donne e ad altre due persone di Portogruaro che, seppure estranee al furto, le avevano successivamente accolte in auto per riportarle a casa, è stato anche notificato l’avvio del procedimento per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio. 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi