Caorle, a 107 anni batte anche il Covid, poi si spegne di vecchiaia

Linda Franzo Doretto, per tutti "nonna Pierina" era rimasta contagiata ma era guarita. Ha chiuso gli occhi in serenità dopo una vita molto dura

CAORLE. Aveva sconfitto il Covid e poi all'inizio del 2021 aveva anche festeggiato i 107 anni di età. Ieri si è spenta. Linda Franzo vedova Doretto, conosciuta come nonna Pierina, è mancata spegnendosi, in serenità, alla casa di riposo Don Moschetta.

Era la donna più longeva di Caorle e la sua storia verrà tramandata ai posteri. Nata da una famiglia di contadini di Cortellazzo, frazione di Jesolo, nonna Linda ha vissuto a Caorle da quando si era sposata. Il marito è partito per il fronte, durante la Seconda guerra mondiale, ma è rimasto vittima nel corso del conflitto. Così Linda Franzo si è rimboccata le maniche e ha cominciato a lavorare.

Per decenni è stata la donna tuttofare della caserma dei carabinieri di Caorle. Nel contempo, si può definirla una figura pionieristica in ambito turistico. Linda ha aperto la strada a tutte quelle donne che a Caorle lavorano durante la stagione estiva,e anche lei ha ottenuto dei lavori in strutture alberghiere o turistiche.

Poi dal 2017 era ospite alla casa di riposo Don Moschetta, che ha dovuto pagare un prezzo per colpa del covid, con 3 vittime. Solo che, a differenza di altri istituti il coronavirus è stato superato in 45 giorni e oggi tutti sono negativi. Era stata contagiata anche Linda, ma, nonostante la venerabile età, ha battuto il virus. "Era di una tempra eccezionale - dicono alla Rsa - difficile trovarne così in gamba".

Sabato 23 gennaio, verrà recitato il rosario in suffragio di nonna Pierina, mentre i funerali verranno celebrati lunedì 25 gennaio alle 14.30, sempre in cattedrale Santo Stefano. Caorle si ferma, per rendere omaggio alla sua nonna coraggiosa anti-covid. 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi