Venezia, folla agli imbarcaderi di Actv dopo il taglio di due linee

Coda mercoledì sera all'imbarcadero

Assembramento soprattutto a piazzale Roma. La linea 6 per il Lido e la linea 3 per Murano sono utilizzate soprattutto dai pendolari di ritorno dal lavoro

VENEZIA. Primi assembramenti agli imbarcaderi dopo la decisione di Actv di tagliare fino a venerdì due linee. È quanto successo, ad esempio, ieri sera all’imbarcadero di piazzale Roma. Qui, a detta dei sindacati, si riscontrano gli effetti peggiori al termine dell’orario di lavoro dal momento che le due linee di vaporetti tagliate (linea 6 per il Lido e linea 3 per Murano) sono utilizzate soprattutto dai pendolari di ritorno dal lavoro. Cosa puntualmente verificatasi, con l’imbarcadero di Sant’Andrea, a piazzale Roma, pieno di residenti in attesa del battello.

Come diretta conseguenza, i residenti diretti al Lido hanno dovuto utilizzare la linea 5.1 non avendo alternative per tornare a casa. «Come avevamo preannunciato tagliare la linea 6 e 3 adducendo alle condizioni economiche mette a rischio la sicurezza sanitaria degli utenti» spiega Valter Novembrini (Filt-Cgil) «Nei giorni scorsi, Actv aveva annunciato ai sindacati l’intenzione di tagliare due linee di navigazione come diretta conseguenza della fascia arancione assegnata al Veneto. Come diretta conseguenza della cancellazione delle due linee, con la cassa integrazione volontaria iniziata pochi giorni fa, a partire da lunedì

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi