Sequestrata una discarica abusiva di 15 mila metri quadrati a Marghera

Sull’area, individuata nei giorni precedenti nel corso della normale attività di monitoraggio ambientale effettuata di concerto con l’ARPAV, è stata stimata la presenza di circa 500 metri cubi di rifiuti di varia natura, pericolosa e no, tra i quali spiccano numerose lastre di amianto

MARGHERA. Sequestrata area di 15 mila metri quadri a Marghera, diventata da tempo una discarica abusiva di rifiuti pericolosi. Il 25 novembre, il Nucleo di Polizia Ambientale della Guardia Costiera di Venezia, con l’ausilio dell’ARPAV del Veneto e del Nucleo Ambientale Terraferma della Polizia Locale di Venezia, ha posto sotto sequestro a Marghera un’area industriale di circa 15.000 metri quadrati, adibita a discarica non autorizzata.

Sull’area, individuata nei giorni precedenti nel corso della normale attività di monitoraggio ambientale effettuata di concerto con l’ARPAV, è stata stimata la presenza di circa 500 metri cubi di rifiuti di varia natura, pericolosa e no, tra i quali spiccano numerose lastre di amianto, batterie esauste, rifiuti ferrosi e residui di demolizione di edifici.

Il materiale rinvenuto risulta in parte inglobato nella vegetazione, a dimostrazione del fatto che la discarica abusiva sarebbe utilizzata da diverso tempo.

Sulla base di questi accertamenti, si è quindi proceduto ad effettuare il sequestro d’iniziativa e a segnalare alla Procura della Repubblica di Venezia i proprietari e gli utilizzatori delle aree sequestrate, per aver realizzato una discarica abusiva.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Giro d'Italia 2022 a Treviso. Ecco dove arriverà lo sprint e il toto tappa

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi