Contenuto riservato agli abbonati

Il mare continua a innalzarsi, il Mose potrebbe non bastare

Venezia, la ricetta dell’ingegnere Antonio Rusconi sui cambiamenti climatici: : «Servono difese locali e adattamento dei suoli»   

VENEZIA. Il livello del mare potrà aumentare a fine secolo fino alla quota di 84 centimetri. In area adriatica le conseguenze saranno disastrose, con l’allagamento di molte aree costiere. Ma soprattutto con un ulteriore aumento delle acque alte. Venezia potrà essere allagata tutti i giorni. E a quel punto il Mose non potrà bastare. «Serve studiare fin da adesso un Piano di gestione per affrontare le emergenze», dice l’ingegnere idraulico Antonio Rusconi, ex direttore dell’Idrografico e dell’Autorità di Bacino, «che preveda interventi di adattamento alla nuova situazione.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Eruzione del vulcano Hunga-Tonga, la ricostruzione animata dell'esplosione

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi