Esce dall’ospedale, muore dopo due giorni

A Stefano Tonolo, 53 anni, era stato asportato un tumore. La compagna Paola: «Non incolpo nessuno, voglio chiarezza»  

MIRA

Muore a 53 anni nel bagno dopo una complicata operazione per asportare un tumore e ora la compagna chiede chiarezza per quello che è successo.


Il caso è quello di Stefano Tonolo conosciuto da tutti “Kecco”, imprenditore e titolare di con una ditta di dipintura per abitazioni e grande appassionato di moto da cross, con le quali aveva gareggiato nel passato e che sono sempre rimaste una sua grandissima passione fino all’ultimo, praticata anche insieme agli amici più stretti.

A raccontare cosa è successo la stessa compagna Paola Leoncin, che lunedì scorso lo ha trovato senza vita nella loro casa in via Pirandello. «Stefano», spiega la compagna, «da tempo aveva dei problemi e per questo dopo vari controlli e verifiche gli è stato scoperto un tumore che i medici hanno deciso di asportare. È stato ricoverato all’ospedale di Dolo lo scorso 30 settembre e operato il primo ottobre. L’operazione, secondo quanto ci è stato detto, era perfettamente riuscita e Stefano è stato dimesso sabato scorso».

A quel punto, la situazione precipita nel giro di pochi, pochissimi giorni.

Lunedì, la compagna si è assentata per andare dal medico di famiglia a Mira per farsi ordinare medicinali e medicazioni per la convalescenza di Stefano.

«Al mio ritorno a casa», continua, «ho trovato Stefano a terra esanime. Ho cercato di rianimarlo ma ho capito che la situazione era disperata. Ho chiamato immediatamente i soccorsi. Sono arrivati subito, ma purtroppo non c’era nulla da fare».

Ora però la compagna chiede chiarezza per cercare di risalire con precisione alle cause che hanno portato alla morte del suo compagno di 53 anni: «Non incolpo in questo momento nessuno ma chiederò le cartelle cliniche di Stefano e incaricherò un legale di agire nel modo più opportuno», le parole piene di dolore di Paola Leoncin.

I funerali di Tonolo sono stati fissati per domani alle 15 nella chiesa di San Nicolò. Sarà poi sepolto nel cimitero di Spinea.

Lascia il papà Cesare, i fratelli Luca Cristina e Marco la cognata Manuela e i nipoti Davide e Alessia. La notizia della morte di Tonolo ieri si è sparsa in tutto il paese. In tanti hanno sporto sentite condoglianze alla famiglia. —

Alessandro Abbadir

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi