Domenica il "bomba day". 10 linee di bus deviate per sei ore. Fermi i treni tra Mestre e Venezia

Le deviazioni sono in vigore dalle 6,45 sino alla fine del disinnesco dell’ordigno in via Torino. Chiuse anche le strade vicine

MESTRE.

Dieci linee di trasporto, urbane ed extraurbane, vengono deviate, modificando i percorsi, domenica 25 ottobre per il secondo Bomba day che interessa parte di Mestre e Marghera. Actv, società di Avm, ha reso noto le modifiche alle corse della domenica, con deviazioni previste dalle 6.45 alle 12.30 e comunque fino alla fine delle operazioni della bomba del secondo conflitto mondiale trovata nel cantiere dell’Università di via Torino.

LA MAPPA

Nel raggio di 468 metri attorno all’ordigno scatterà la evacuazione dei residenti. Una mappa con vie e numeri civici permette ai cittadini di capire se rientrano nell’area di evacuazione. 

Chiude infatti al traffico un tratto di via della Libertà e un tratto di via Forte Marghera a Mestre in occasione delle operazioni di disinnesco e rimozione e di conseguenza le corse del servizio automobilistico urbano e extraurbano vengono modificate.

MEZZI PUBBLICI

Ecco cosa accadrà domenica per chi usa i mezzi pubblici. Per le linee urbane le corse della linea 2 Don Sturzo - Venezia, della linea 7 Spinea - Venezia e ancora le linee 6 e 6L Marghera - Venezia cambiano percorso. Giunte al cavalcavia Vempa proseguono per corso del Popolo, via Forte Marghera, via Sansovino, viale Vespucci, San Giuliano con destinazione Venezia; il ritorno si svolge con il percorso inverso.

Ancora la linea 4L Mestre Centro - Venezia, giunta alla rotatoria corso del Popolo- via Torino prosegue per viale Ancona, via Sansovino, viale Vespucci, San Giuliano con destinazione Venezia (percorso inverso al ritorno). Le linee 9 San Liberale - Mestre Centro e 15 Aeroporto - Stazione Ferrovia di Mestre, invece, giunte in via Orlanda proseguono per viale Vespucci, Via Sansovino, via Forte Marghera, San Giuliano con destinazione Venezia ( percorso inverso al ritorno).

Modifiche anche per tre linee del servizio Extraurbano. La linea 7E Mirano - Venezia, la 8E Treviso - Venezia, la 53E Padova - Venezia vedranno i mezzi dal cavalcavia Vempa proseguire per Corso del Popolo, via Forte Marghera, via Sansovino, viale Vespucci, San Giuliano con destinazione Venezia (percorso inverso al ritorno). Ancora l’azienda di trasporto spiega che le corse della 53E in partenza da Dolo con transito programmato per Mestre effettuano percorso regolare fino a via Forte Marghera. E attenzione: non si effettuano fermate lungo i percorsi in deviazione. Sono invece regolari le altre linee di trasporto.

Actv precisa anche che durante le operazioni di trasporto via terra dell’ordigno da via Torino al Terminale Rinfuse Venezia B21, «il servizio potrà subire ulteriori rallentamenti o interruzioni disposte dalle Autorità competenti», secondo il piano di emergenza.

AUTO

A partire dalle ore 6.30 non sarà più possibile il transito automobilistico su via della Libertà, nel tratto compreso tra il Cavalcavia di San Giuliano ed il Cavalcavia Rizzardi. I collegamenti tra Venezia e la terraferma saranno assicurati solo attraverso il Cavalcavia di San Giuliano. Il collegamento ferroviario tra Venezia e Mestre sarà interrotto anch’esso a partire dalle ore 6.30 del mattino.—

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi