Favero, giunta quasi definita quattro donne per due posti

Quasi certi Dal Ben, Barbisan e Geronazzo, da sciogliere i nodi delle assessore Si rafforza l’asse con Roma soprattutto per affrontare i temi della cultura  

PORTOGRUARO

Un asse con Roma. Il sindaco Florio Favero ha incontrato la deputata Ketty Fogliani. L'obiettivo è formare un asse con Roma sui temi più importanti di cui si occupa proprio la portogruarese, come la cultura, un settore sul quale il primo cittadino vuole investire. Con Fogliani si è parlato anche della sicurezza della Torre campanaria, i cui lavori di consolidamento della base sono garantiti per le prossime settimane, ma su cui incombe l'enigma della proprietà. La Curia della diocesi di Concordia Pordenone a suo tempo aveva ribadito che il campanile appartiene al Comune ma non ha escluso la possibilità di collaborare.


Incognite di giunta

Il sindaco Favero è sempre al lavoro per la composizione della nuova giunta. Sembrano certi i nomi di Mattia Dal Ben e Leonardo Barbisan della Lega, di Luigi Geronazzo per Senatore Sindaco. Restano in bilico 4 donne per due posti. La Lega potrebbe fare il pieno e far valere il ruolo di primo partito: si fanno i nomi delle leghiste Anna Fagotto e Alessandra Zanutto, dell'assessore uscente al bilancio Bertilla Bravo di Senatore Sindaco, e di Beatrice Compostella di Forza Portogruaro. Non ultima Caterina Pinelli, di Destra Lemene.

Il ruolo dello sport

Favero, da grande sportivo, ha accolto sabato anche la Pallavolo Portogruaro, augurando buona fortuna per questa incerta stagione su cui incombe l'incubo della seconda ondata di Covid-19. La Portomotori disputerà il torneo di serie B maschile, il cui inizio è fissato per il secondo fine settimana di novembre. Il primo cittadino potrebbe assumere la delega allo sport.

Consorzio di bonifica

Il presidente del Consorzio di Bonifica, Giorgio Piazza, ha sul piatto diverse questioni da affrontare assieme a Favero. «Sul tavolo» spiega Piazza «ci sono molte questioni che riguardano l'intero territorio di Portogruaro, che è molto esteso. Non ci sono grandi criticità. Il problema maggiore resta il nodo legato alle abbondanti precipitazioni dal Friuli. La strada intrapresa è quella della collaborazione coi friulani, per impedire che le precipitazioni possano avere esiti negativi sui fiumi del nostro territorio. In questo caso plaudo alle iniziative del sindaco di Gruaro, Giacomo Gasparotto, che ha avviato un tavolo tecnico per risolvere queste criticità».

Ricambio nel centrosinistra

Il clima è un po' da resa dei conti. Marco Terenzi potrebbe lasciare il ruolo di capogruppo di Città per l'uomo a vantaggio del primo dei non eletti Idilio Buoso. «Certamente è in atto un rinnovamento nella nostra pianta organica. Ma non ho ancora deciso di lasciare, al momento sono ancora consigliere comunale eletto» ha ribadito ieri Marco Terenzi «Prima entriamo in consiglio, poi vediamo il da farsi. Abbiamo una leva di giovani molto interessanti, a cui affideremo ruoli di responsabilità». Da ricostruire è soprattutto il rapporto con le frazioni.

Il primo consiglio

Per il primo consiglio comunale si indica la data di mercoledì 21 ottobre, ma su questo punto nulla è stato ancora deciso, in quanto inizialmente si era indicata una data compresa tra il 26 e il 28. A ogni modo è tutta intenzione di Favero lavorare subito, e bene, per far ripartire la macchina amministrativa. Gli impegni e il lavoro non mancheranno. —

Rosario Padovano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Terremoto in Grecia, il momento della scossa a Creta: le persone fuggono dagli edifici

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi